Henrikh Mkhitaryan ha rilasciato una lunga intervista al portale inglese The Athletic. L'armeno ha parlato della sua esperienza a Roma, del rapporto con Fonseca e della semifinale di Europa League contro il Manchester United.

Su Roma e la Roma.
"Amo questa città. Quando stavo per lasciare l'Arsenal sono venuto qui e prima di firmare il contratto lo chef della squadra Luka Jurowich mi ha preparato un piatto di pasta che mi ha fatto innamorare". 

Sulla sua stagione.
"Sto giocando bene perché mi trovo bene con il modo in cui giochiamo, sono a mio agio con questo stile di gioco. Abbiamo uno stile di gioco offensivo con molto spazio in avanti, come quando giocavo allo Shakhtar o al Borussia Dortmund".

Su Fonseca.
"Lui è abbasta simile a Tuchel, schiera i calciatori nelle proprie posizioni e li lascia liberi di esprimere il proprio gioco"

Sullo stile di gioco della Roma.
"Giochiamo in modo diverso a seconda delle squadre, specialmente quando abbiamo il pallone. Qualche volta dobbiamo giocare più dentro al campo, altre volte più larghi. Dipende dalla gara e dalla situazione. Non importa la posizione che occupi all'inizio della partita, è una questione di spazi: cerchiamo di utilizzare lo spazio per creare occasioni da gol per noi e per i nostri compagni".

Verso la semifinale di Europa League contro il Manchester United.
"Siamo l'unica italiana in corsa in Europa. In campionato, qualche infortunio ha complicato la situazione anche perché noi giochiamo 3 volte a settimana e i nostri avversari solo una. Ma non ci lamentiamo. Sappiamo che ci mancano solo tre gare in coppa, quindi dobbiamo tirare fuori il meglio da noi stessi. Se vinciamo il trofeo ci qualifichiamo per la Champions".