Al termine di Roma-Atalanta, l'allenatore giallorosso Paulo Fonseca ha parlato ai microfoni di Dazn. Queste le parole del tecnico.

Fonseca a Dazn

Manca qualcosa dal punto di vista tecnico?
"Difficile da spiegare. Giocare contro queste squadre è dura, abbiamo sbagliato nei momenti decisivi. Abbiamo fatto una buona gara ma non abbiamo vinto contro una grandissima squadra".

Più contento per la reazione o preoccupato dal primo tempo?
"
Questa squadra ha vinto le ultime nove gare. Anche così abbiamo deciso di rischiare e pressato alto. Non abbiamo lasciato costruire l'Atalanta. Loro hanno avuto tante occasioni in contropiede. Abbiamo sbagliato anche nelle marcature preventive. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, la squadra ha mostrato personalità".

Ha avuto gli effetti che sperava mettere Cristante in marcatura su Malinovskyi?
"
Sì. Abbiamo sbagliato molto quando perdevamo la palla in avanti. Cristante ha fatto una buonissima partita ma non è stato l'unico a fare marcature preventive".

Non si può dare più possibilità alla copia Dzeko-Mayoral?
"Ci abbiamo già provato e non ha funzionato. La squadra non è pronta a giocare con due punte. Ci abbiamo provato a giocare a due e i risultati non mi sono piaciuti. Non è importante solo giocare con due punti ma anche gli uomini dietro. Abbiamo un solo giorno per preparare ogni partita e questo è difficile per noi".

Fonseca a Sky Sport

L'ha soddisfatta la capacità della squadra di venire fuori nel finale?
"Si, non sono soddisfatto perchè non abbiamo vinto. Ma sono soddisfatto della prestazione, abbiamo fatto una partita di rischio, con pressing alto. Penso che abbiamo fatto bene, abbiamo lasciato troppo contropiede all'Atalanta nel primo tmepo. Ma la squadra ha fatto una partita di personalità contro una squadra con cui non è facile giocare. Penso che abbiamo sbagliato la marcatura preventiva, ma io ho sentito sempre che per la squadra era importante non lasciare giocare l'avversario, la squadra ha corso e lottato".

C'è nella sua testa il Cagliari, però ritiene che con una settimana può salire di più per trovare le forze per la partita dell'anno?
"Questa partita mi ha dato segnali positivi, non è facile affrontare l'Atalanta. Adesso c'è il Cagliari, penso che possiamo recuperare dei giocatori. Vogliamo arrivare bene al Manchester".

Nella preparazione alla gara con lo United, giusto prendere come riferimento la gara del Milan d'andata, o crede che conterà fino a un certo punto rivedere quel match?
"No, il Milan ha fatto due buone partite, soprattutto in casa. Io ho visto le partite del Manchester, dopo il Cagliari inizio a preparare quella nel miglior modo possibile. Tutte le squadre che hanno giocato con il Manchester hanno avuto modi diversi di affrontarli, dobbiamo scegliere la migliore"

Fonseca a Roma TV

La sua analisi della partita?
"Abbiamo preaparato una partita rischiosa. Pressare alto così. Non abbiamo lasciato costruire l'Atalanta. Contro una grandissima squadra, di grandi qualità. Il secondo tempo meglio del primo e dopo l'espulsione Abbiamo avuto occasioni per segnare".

I lanci lunghi per Dzeko sono stati davvero utili...
"Sì era importante arrivare la zona di Edin. Abbiamo creato diverse occasioni".

Ora arrivano due partite importanti. Come stanno gli infortunati?
"Sì, i segnali sono tutti positivi. Vediamo questi giorni. Penso che possiamo recuperare giocatori per la prossima settimana, anche per il Cagliari".

Era una prova tattica da adottare contro il Manchester United?
"È stata solo per questa partita. Non ho pensato al Manchester. Pressare l'atalanta così avanti era importanti avere Cristante più avanti, poteva avvicinarsi anche da difensore. Non ho pensato alla partita di Manchester".

Come giudica la partita di Cristante?
"Bryan ha fatto una grandissima partita".

Questo pareggio vi dà morale?
"Sì, penso che questa partita ha dato segnali molto positivi alla squadra. L'atteggiamento, questa voglia di giocare. Non è facile avere la palla contro l'Atalanta. Questa è una dimostrazione di coraggio che mi è piaciuta".