Il 27 settembre Francesco Totti presenterà la sua autobiografia "Un Capitano", scritta assieme a Paolo Condò, nella splendida cornice del Colosseo. Sarà il giorno del suo compleanno e la cerimonia permetterà al numero 10 giallorosso di festeggiare in maniera speciale. Intanto, emergono nuovi dettagli sul libro di prossima uscita, che Totti ha presentato in un breve video ieri. Rizzoli, infatti, ha pubblicato la descrizione del libro scritto dalla leggenda giallorossa assieme al giornalista triestino: 

"L'infanzia in via Vetulonia, i primi calci al pallone, la timidezza e la paura del buio, la vita di quartiere in una Roma che forse non esiste più. Gli amici che resteranno gli stessi per tutta la vita. Gli allenamenti a cui la mamma lo accompagnava in 126, asciugandogli i capelli con i bocchettoni in inverno. L'esordio in Serie A a 16 anni in un pomeriggio di marzo del 1993 a Brescia, con i pantaloni della tuta che al momento di entrare in campo si impigliano nei tacchetti; il primo derby, il primo gol, il rischio di essere ceduto alla Sampdoria prima ancora che la sua favola in giallorosso possa cominciare. [...] Con l'espressione eternamente stupita del ragazzo che una città ha eletto a simbolo e condottiero, oggetto di un amore senza uguali. Fino al giorno del ritiro dal calcio giocato, e di un addio che ha emozionato non solo i tifosi romanisti ma gli sportivi italiani tutti. Perché Francesco Totti è la Roma, ma è anche un pezzo della vita di ognuno di noi".