Giampiero Ventura, ex commissario tecnico della Nazionale, è intervenuto ai microfoni di RadioRai, parlando della convocazione dei giovani Zaniolo e Pellegri e commentando l'inizio del campionato di Serie A. Queste le sue parole:

"Credo che la convocazione di Zaniolo e Pellegri sia stata fatta soprattutto per vedere di persona questi ragazzi. Non penso che vi sia il pensiero di sfruttare immediatamente questi giocatori. È un'idea che portavamo avanti anche noi con gli stage. Certo, una volta eliminati questi stage, si devono chiamare i giocatori giovani per verificarne le qualità. La Roma e l'Inter hanno le stesse ambizioni di sempre, ma hanno avuto una partenza deficitaria. Va detto che il gruppo delle inseguitrici ha deluso in queste prime tre gare. La Juve è la squadra da battere e le altre devono rimboccarsi le maniche per provare a compiere un'impresa storica".