"Penso che le situazioni migliori per cambiare squadra si verifichino sempre in estate, quindi posso dire con certezza che resterò questo inverno", ha detto Hakim Ziyech al sito dell'Ajax dopo l'ufficialità del suo rinnovo. La stella dei Lancieri ha ammesso di essere stato molto vicino alla Roma, raffreddando però l'idea di un suo trasferimento a gennaio, tornata di moda tra i tifosi dopo la cessione di Kevin Strootman

Il sito calciomercato.it ha svelato le tappe della trattativa tra il nazionale marocchino e la Roma. Dopo l'accordo quinquennale trovato con il direttore sportivo giallorosso, confermato dallo stesso Ziyech, a inizio giugno la Roma ha presentato la prima e unica offerta, inferiore ai 30 milioni comprensivi di bonus e in tre rate. L'Ajax ha però chiesto 37,5 milioni: da allora, per circa un mese, la Roma si è tirata indietro. L'arrivo di Javier Pastore a Trigoria ha poi spento le speranze di chi voleva vedere il marocchino con la maglia della Roma, tanto che Ziyech ha deciso di presentarsi nel ritiro dell'Ajax in anticipo, rinunciando a più 10 giorni di ferie post Mondiale per contribuire a centrare l'obiettivo dei gironi di Champions League, raggiunto grazie anche a due suoi gol. 

Poco dopo l'epilogo della vicenda Malcom, l'Ajax si è rifatto sentire con la Roma aprendo a una cessione a cifre più ragionevoli (25-27 milioni), non trovando però il favore della società giallorossa. Per ora, dunque, Hakim Ziyech è un giocatore dell'Ajax ed è probabile che lo rimarrà fino alla fine della stagione.