Fabio Simplicio, ex centrocampista della Roma, è intervenuto ai microfoni di Teleradiostereo dove ha commentato il mercato della Roma, l'arrivo del brasiliano Fuzato e le aspettative della stagione giallorossa. Ecco le sue dichiarazioni:

Com'è lavorare da agente con i giovani?
Si, molto. Mi fa piacere continuare a lavorare nel mondo del calcio. Quando smetti di giocare i primi 6 mesi sono duri, poi ci si abitua. In questi mesi abbiamo portato Fuzato alla Roma.

Che margini di crescita ha Fuzato?
Secondo me farà bene come Alisson. Deve aspettare il momento giusto e vedrete che lo apprezzerete, sono sicuro che farà bene.

Segue ancora la Roma?
Sono stato 20 giorni fa a Roma, ho seguito le prime giornate e credo che quest'anno non sarà facile perché c'è una Juventus sempre più forte. Sono convinto che i giallorossi potranno crescere grazie ai tanti giovani che sono stati inseriti in squadra.

Fino a che punto può crescere la Roma?
Io avevo detto al termine del campionato che il colpo più importante sarebbe stato trattenere Alisson, però capisco che dopo il Mondiale giocato da protagonista con il Brasile era difficile non lasciarlo partire. I giovani della Roma all'inizio faranno un po' di fatica ma col tempo riusciranno a dimostrare il loro valore.

Un suo giudizio su Gerson?
Io credo ancora in questo ragazzo. Il prestito alla Fiorentina può servire a farlo crescere, a capire bene il campionato italiano. Sono convinto che tornerà con una testa differente, potrà trovare la sua dimensione. In Brasile giocava come ala ed era più libero in marcatura, forse sta soffrendo perché il campionato italiano tatticamente è molto più complesso.