Il direttore sportivo della Roma Monchi ha parlato a Sky Sport dell'addio di Strootman alla Roma. Queste le sue parole:

Si parla di coinvolgimento emotivo, ma dal punto di vista tecnico come spiega la cessione di Strootman? Si adatta poco al gioco di Di Francesco?
"L'anno scorso ha giocato 42 partite, è un giocatore forte e non possiamo dimenticarlo. E' una decisione presa insieme da giocatore e società. Non voglio entrare nella questione tecnica, economica e tattica. E' una scelta che abbiamo fatto tutti. Chi esce dalla Roma è perché lo vuole, nessuno gli mette una pistola alla tempia".