Pau Lopez, portiere della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la partita con il Parma:

Pau Lopez a Dazn

Cosa è mancato oggi? Fonseca ha detto la concentrazione.
"Sì, ha ragione. Nel primo tempo siamo stati una Roma molto lenta, non abbiamo giocato bene, il pallone non girava veloce e abbiamo preso un gol facile da evitare. La partita diventa un'altra dopo. Questa volta abbiamo preso gol subito e diventa una partita completamente diversa. Oggi la Roma non è stata quella delle ultime partite".

Tu vedi la partita da dietro, vedi una crescita?
"Sì, siamo migliorati, ma oggi è difficile dire qualcosa di positivo. Erano tre punti molto importanti, ci sono tante squadre lì per il quarto posto, ma questo è il calcio. Oggi abbiamo meritato di perdere, ma ci sono due partite molto importanti prima della sosta".

Cosa si dice in questo momento a sè stesso e ai compagni?
"Fonseca non ha detto niente nello spogliatoio, quasi nessuno ha detto niente. Sappiamo di aver sbagliato e di non aver fatto la partita pensata. Oggi non è il momento di dire niente, ma solo di chiedere scusa perché erano tre punti molto importanti per noi. Mancano due partite prima della sosta, quella contro il Napoli sarà una finale. Mancheranno dieci partite che ci diranno dove finirà la Roma".

Pau Lopez a Roma TV

Cosa non ha funzionato?
"La partita non è stata positiva, siamo stati lenti e abbiamo fatto fatica ad entrare in area. Il gol si poteva evitare, da lì cambia tutto. Di solito indirizziamo le partite e poi ci apriamo gli spazi, oggi è accaduto il contrario. Loro sono stati bravi in contropiede, non siamo stati quelli delle ultime partite"

C'è stanchezza?
"Vogliamo giocare, non penso che sia un problema di stanchezza, abbiamo perso perché abbiamo subito un gol da evitare e la partita è diventata diversa. Abbiamo avuto qualche occasione per pareggiare e il loro portiere è stato bravo. Poi loro ci hanno colpito in contropiede".

Il rigore era da rivedere?
"Abbiamo avuto una riunione prima del campionato dove ci hanno detto che il VAR in quelle occasioni non può entrare. Il VAR entra in pratica quando c'è un errore chiaro, se c'è un contatto difficilmente l'arbitro può andare a rivederlo. Lascio a voi dire se è rigore o meno, gli arbitri fanno il loro meglio, oggi non abbiamo perso per colpa loro, nei novanta minuti il Parma è stato meglio di noi".

Come mai la Roma non è stata capace di sfruttare altre strategie?
"Abbiamo preso gol all'inizio e la squadra non è riuscita a fare quello che facciamo di solito. Abbiamo sbagliato tanti passaggi e il pallone circolava lento. La partita cambia ma è vero che non siamo riusciti a fare qualcosa di diverso, mancava tanto per poter provare a rimontare".