Poche le indicazioni fornite da Fonseca sulla formazione che scenderà in campo stasera contro il Braga, solo l'ufficializzazione dell'impiego di El Shaarawy dal primo minuto. Quando gli è stato chiesto delle condizioni di Spinazzola (un po' acciaccato e titolare in tutte le ultime nove partite ufficiali giocate dalla Roma) ha invece avuto parole rassicuranti. Eppure nelle esercitazioni tattiche a Trigoria il portoghese ha provato anche Karsdorp nel pacchetto dei tre difensori, con Veretout e Bruno Peres esterni di centrocampo. Le riserva saranno sciolte in giornata, a ieri sera c'era ancora ottimismo riguardo l'impiego dell'ex juventino, ma non sarebbe una sorpresa se restasse fuori. Gli altri due difensori saranno sicuramente Mancini (titolare in nove delle ultime dieci sfide) e Cristante.

A centrocampo sarà riconfermato Diawara, dopo le buona prova nella partita d'andata, accanto a lui potrebbe toccare a Veretout, ma non si possono escludere soluzioni più tecniche con Pellegrini o lo stesso Villar. Davanti invece le valutazioni risentiranno inevitabilmente dell'imminente sfida di campionato col Milan: e se allora contro i rossoneri è immaginabile vedere in campo Dzeko, Mkhitaryan e Pellegrini, è assai probabile che stasera toccherà a El Shaarawy, Borja Mayoral e a uno tra gli ex Barça Pedro e Carles Perez. Favorito resta il più esperto dei due, titolare a Braga e subentrato a Benevento, anche se ieri Perez sembrava parecchio accreditato. L'ultima volta che Carles è partito dal primo minuto è stato con lo Spezia in campionato, poi ha giocato un altro paio di spezzoni contro il Verona e la Juventus, mentre nelle ultime tre gare invece è rimasto sempre in panchina. E forse anche oggi partirà da lì.