Prosegue l'avvicinamento al match di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Roma e Braga, gara in programma domani sera alle ore 21 allo Stadio Olimpico. I giallorossi, forti del 2 a 0 ottenuto in terra portoghese, proveranno a blindare la qualificazione agli ottavi. Il tecnico dei capitolini, Paulo Fonseca, ha parlato in conferenza stampa al fianco di Stephan El Shaarawy. Di seguito, le sue dichiarazioni.

Che atteggiamento si aspetta dalla squadra? El Shaarawy è pronto per giocare da titolare?
"Comincio dalla seconda, El Shaarawy è pronto per giocare ed aiutare la squadra, sarà titolare domani. Per me questo turno non è chiuso. Il Braga è una squadra molto forte e dobbiamo avere un atteggiamento giusto per affrontarla. Conosco bene la loro mentalità e loro vogliono cambiare il risultato. Dobbiamo avere l'ambizione di vincere la partita, non di gestire". 

Come sta Pastore?
"Non possiamo dimenticare che Pastore è stato fermo tanto tempo. Sta recuperando piano piano, per me è importante avere Pastore vicino alla squadra. Sta recuperando la miglior condizione fisica, penso che il suo momento per ritornare è vicino". 

Chi tra Kumbulla, Smalling e Ibanez pensa di recuperare per il Milan?
"Penso che per Smalling e Ibanez sarà difficile, vediamo più avanti per Kumbulla". 

Tornando indietro lascerebbe ancora Fazio e Juan Jesus fuori dalla lista UEFA? Come valuta i loro ritorni in campionato?
"Non possiamo dimenticare che adesso parliamo di questo perché c'è stata una situazione non normale in difesa. Io ho fatto una scelta, ora non posso pensare di tornare indietro. Questi abbiamo e con questi giocheremo. Dovete capire però che c'è un numero limitato di giocatori da poter selezionare e dovevo fare una scelta. Per quanto riguarda la gara contro il Benevento, Fazio e Juan Jesus hanno fatto una buona prestazione. Sono soddisfatto del loro rendimento".

Spinazzola come sta? Può giocare dall'inizio?
"Sta bene, può giocare dall'inizio". 

In caso di emergenza, El Shaarawy può giocare da esterno?
"Penso che in questi ultimi tempi la squadra e i giocatori hanno dimostrato che sono pronti per fare qualsiasi sacrificio per la squadra. Penso che sarà difficile per lui giocare come terzino, ma se ci sarà bisogno Stephan lo farà (guarda El Shaarawy e ride, ndr)".

Domani il Braga, domenica il Milan. Ha la sensazione che questo sia il primo vero momento decisivo della stagione?
"Penso che sono tutti momenti decisivi. Devo dire che in questo momento penso solo al Braga. Sarà una partita difficile e non voglio pensare al Milan. Dobbiamo chiudere la questione del turno domani e poi pensare alla gara contro il Milan".