Di Francesco ha a disposizione ventissette giocatori. Tre portieri, un jolly (Florenzi), nove difensori, otto centrocampisti, sei attaccanti. Per inserire un nuovo giocatore, c'è bisogno di cedere. Solo pare che nessuno abbia intenzione di lasciare Roma, a parte Verde per il quale sembra fatta con il Valladolid (prestito con obbligo di riscatto).

In particolare c'è Gonalons che sta rispondendo sempre no. Pare proprio che il francese non ne voglia sapere di lasciare il giallorosso dopo appena un anno dove, peraltro, tutto è stato meno che quell'affare che sembrava dodici mesi fa quando arrivò per appena cinque milioni. Nonostante questo non meno di tre club inglesi (Everton, Crystal Palace, West Ham), uno italiano (Torino) e un altro francese (Marsiglia), per cambiare maglia. Ha risposto sempre negativamente. Quasi si fosse impuntato. Eppure l'offerta del West Ham è di quelle importanti per lui e la Roma. Niente da fare. Gonalons vuole prendersi la rivincita qui e pare pure che ci sia rimasto male quando ha preso atto della volontà della società di cederlo dopo che, poche settimane prima, gli era stato detto il contrario.

Nella rossa attuale non c'è solo Gonalons che continua a dire no alle offerte che gli arrivano. Anche Juan Jesus potrebbe essere uno di quei giocatori in partenza, ma nonostante la corte serrata del Torino, continua a dire no. In precedenza aveva fatto la stessa anche con i turchi del Besiktas che gli avevano offerto un contratto principesco (e parecchi soldi alla Roma). Stessa risposta, un paio di mesi fa, aveva dato ai russi dello Zenit San Pietroburgo. Insomma solo no, no, no. Vuoi vedere allora che ora i giocatori non vogliono più andare via dalla Roma? No. Perché noi sogniamo che presto possa dirlo anche un Alisson.