Dopo il venir meno dell'affare Malcom il ds Monchi è già all'opera sul mercato e tutto lascia pensare che stavolta l'obiettivo sarà un centrocampista. Tra i nomi, anche quello del messicano Hector Herrera del Porto. Il giocatore è uno dei grandi nomi di questo mercato, infatti è stato accostato a club italiani come Inter, Napoli e Juventus e a squadre della Premier League. El Zorro sembra essere il profilo adatto per potenziare il centrocampo giallorosso vista anche la possibile partenza di Maxime Gonalons

Nome: Héctor Miguel Herrera López
Età: 28
Data di nascita: 19/04/1990
Altezza: 1.80 m
Peso: 74 Kg
Piede: Destro
Nazionalità: Messico
Luogo di nascita: Tijuana, Messico
Squadra: FC Porto
Scadenza contratto: 30/06/2019
Ruolo: Centrocampista centrale - Mediano
Procuratore: SHINE Entertainment Media
Presenze in gare ufficiali 2017-18: 42 presenze totali nella scorsa stagione per Hector Herrera di cui 29 in Liga NOS (Campionato portoghese) e 6 in Champions League.
Gol: 5
Assist: 7

Palmares: A livello di club ha vinto un campionato portoghese e un supercoppa portoghese, entrambe con il Porto, mentre con la nazionale messicana ha conquistato una medaglia d'oro olimpica e una Gold-Cup.
Precedenti squadre: Prima di approdare definitivamente in Portogallo, è stato un giocatore del club messicano del CF Pachuca. Durante la carriera ha anche vestito le maglie dei club messicani, con formula di prestito, del CD Cuautla e del Tampico Madero. Dal 1 luglio 2013 fa parte del FC Porto.
Giovanili: Ha fatto tutta la trafila giovanile del CF Pachuca, dall'Under-17 fino alla prima squadra.
Presenze in Nazionale in carriera: Con la nazionale messicana ha totalizzato 90 presenze totali di cui 20 con la nazionale minore U20 e 70 con la nazionale maggiore. E' uno dei giocatori più rappresentativi del Messico.
Prezzo pagato dalla squadra di provenienza: Il Porto ha comprato ha comprato a titolo definitivo Héctor Herrera dal Pachuca per 11 milioni di euro.

Descrizione tattica

Hector Herrera è un centrocampista in grado di gestire al meglio la fase difensiva e quella offensiva. Si esalta per grandi capacità di interdizione e ottimi inserimenti in area di rigore avversaria. Un giocatore alto e dalla corporatura robusta capace di usare ottimamente il proprio fisico per vincere contrasti e recuperare palloni anche nella metà campo avversaria. Dal punto di vista tecnico è un buon palleggiatore che inizia e conclude l'azione anche con tiri dalla lunga distanza.

Curiosità

Quando militava nel Pachuca gli venne affiliato il soprannome di "El Zorro", che tradotto significa letteralmente "la volpe", per via del suo taglio di capelli. Fa parte della nuova "Generación Dorada" della nazionale messicana insieme a Javier Hernandez, Carlos Vela, Giovani dos Santos e all'ex giallorosso Hector Moreno. Con la maglia del "Tricolor" ha collezionato ben 70 presenze che lo rendono uno dei giocatori più rappresentativi del paese.

L'idolo di Herrera è la leggenda del calcio argentino Juan Roman Riquelme. "Mi piace per il suo modo di toccare il pallone e per la sua visione di gioco, per me è il migliore", ha detto in passato. Alla prima stagione con il Pachuca vinse il premio di Rookie dell'anno come miglior esordiente del campionato messicano. Nel 2011 riuscì nell'impresa di battere il Brasile dei Neymar, Oscar e Thiago Silva vincendo così la medaglia d'oro Olimpica.

Letture consigliate: Calciomercato Roma, Herrera ha detto sì: appuntamento a fine settembre.