"Grazie di tutto e in bocca al lupo per la tua nuova avventura". Con questo sobrio saluto la Roma dice addio ad Alisson, ormai un giocatore del Liverpool e portiere più pagato nella storia del calcio. Ma Monchi è già al lavoro sul suo sostituto: su tutti, l'obiettivo è Olsen del Copenhagen.

Pochi secondi fa, anche il Liverpool ha ufficializzato l'ingaggio del portiere brasiliano con un altro tweet che rimandava a una nota contenente le prime parole di Alisson dopo il trasferimento: "Sono davvero contento, è un sogno che si avvera indossare una maglia così prestigiosa per un club di questa caratura, che è abituato a vincere. Riguardo la mia vita e la mia carriera, è un grande passo avanti per me fare parte di questo club e di questa famiglia. Potete stare certi che mi impegnerò al massimo". Alisson è poi tornato a Roma in serata e ha parlato ai microfoni di Sky: "E' una scelta per la mia famiglia e per il mio staff. Ho vissuto grandi cose qui alla Roma. Parlerò con i tifosi sui miei social. Al Liverpool darò tutto il mio cuore come ho fatto alla Roma, sono un professionista".