Kevin Strootman è tornato in Serie A per vestire la maglia del Genoa. Il centrocampista olandese ha parlato nella conferenza stampa di presentazione in rossoblù e ha ricordato anche i tempi in cui è stato un calciatore della Roma. Ecco un estratto delle sue parole

L'addio alla Roma?
"So che giochiamo il 7 marzo a Roma e spero che il Genoa sia più in alto in classifica. Ho vissuto cinque anni a Roma e c'è un rapporto speciale. Ero molto contento, solo che all'ultimo anno anch'io ho deciso di andare via. Se non senti la fiducia penso sia meglio andare, ma Roma resta un'esperienza speciale. I tifosi mi scrivono spesso. Ma ora sono un giocatore del Genoa e voglio vincere tutte le partite col Genoa, pure contro la Roma".

Hai sentito qualcuno dei tuoi ex compagni ai tempi della Roma?
"Ho parlato con Dzeko, Juan Jesus e con magazzinieri e fisioterapisti. Mi hanno fatto l'in bocca al lupo e dato il bentornato in A".

Oggi ci sarà il derby di Roma senza i tifosi.
"Vedere un derby senza pubblico è una cosa brutta, ma penso che nel mondo del calcio dobbiamo essere contenti che si possa continuare. E' la verità: noi possiamo continuare a fare il nostro lavoro. Anche il derby a Genova si giocherà senza i tifosi, ma tutti lo possono vedere in tv. Spero che il Covid passi velocemente".

La Roma può giocare per lo scudetto?
"Ha una squadra molto forte. Possono lottare per lo scudetto, stanno facendo bene ma in Italia ci sono tante squadre forti. E' difficile ma hanno una buona squadra e io spero che vincano il campionato. Devono perdere solo il 7 marzo ma le altre le possono vincere tutte e spero lo facciano anche stasera".