Calciomercato Roma, per l'attacco torna di moda Suso

Piace l'esterno alto del Milan, intanto Corvino valuta il nome di Gregoire Defrel per la Fiorentina. Gerson si avvicina sempre di più all'Empoli

14 Luglio 2018 - 06:55

Quando a Monchi, ieri in conferenza, hanno chiesto per l'ennesima volta di Berardi, ha risposto che prima devono sfoltire. Vero, verissimo. Ma quello che non aveva senso dire - basta mezza frase, e i prezzi salgono, una parola può costare anche un milione - è che Berardi (che a Di Francesco ovviamente piace) sarà pure nella lista delle opzioni, ma ben prima viene Jesus Joaquin Fernandez Saez de la Torre, detto Suso, 24 anni, un anno e mezzo di apprendistato - con tanto di prestito al Genoa, che lo ha rilanciato - e due da protagonista al Milan. Mancino all'ala destra, stesso ruolo dell'ala del Sassuolo, ma esperienza internazionale decisamente superiore, lui che passò dal Cadice al Liverpool ancora minorenne, e che si è fatto tutte le nazionali giovanili spagnole: piace da tempo ma costa caro, con tutto che il Milan rischia di dover svendere, e infatti può arrivare solo se partisse Alisson. Ma a prescindere dal portiere, la Roma sta lavorando per sfoltire la rosa. E non è un lavoro facile: quelli che se ne vogliono andare, guadagnano tanto: per i vari Castan e Gerson le società interessate ci sono, ma vogliono un consistente aiuto della Roma per l'ingaggio. La cessione del difensore - escluso dal ritiro - non è una priorità: va per i 32 anni, il cartellino è stato ampiamente ammortizzato, il Frosinone sarebbe interessato, ma da Trigoria vogliono capire se si presenterà qualcuno disposto a contribuire in maniera più sostanziosa all'ingaggio. Anche Gerson continuerà a prendere una parte degli emolumenti dal club giallorosso, che ha già trovato l'accordo con l'Empoli: a differenza del connazionale, però, qui c'è un capitale che la Roma non può permettersi di svalutare. Tra cartellino e commissioni Sabatini - che non sembra avere alcuna intenzione di riprenderselo ora che lavora per la Sampdoria - aveva fatto spendere alla Roma 18,9 milioni di euro: ora il suo valore di mercato è ben più basso, ma la dirigenza confida che giocando titolare in Toscana possa rivalutarsi: con Paredes e Skorupski funzionò. Il giocatore non è che abbia fatto i salti di gioia, ma finirà per convincersi. In uscita anche Gregoire Defrel, un altro a fortissimo rischio minusvalenza: c'è un vago interessamento della Fiorentina, che potrebbe sfuttarlo come esterno d'attacco, visto che Corvino come vice Simeone punta sul 18enne Vlahovic, ex Partizan. Ma il primo obiettivo è lo juventino Pjaca, Defrel sarebbe il secondo, e prima dovrebbero cedere Eysseric e Thereau. Come a dire che ci vorrà del tempo, se mai si farà. E pure qui, l'ingaggio non aiuta. Intanto la Roma ha prestato alla Pistoiese il 20enne portiere Crisanto, tornato dal prestito al Siena. E lasciato andare al Torino il 18enne Petrungaro, utilizzato pochissimo in Primavera. Gli toglieva spazio Antonucci, che non è entusiasta del prestito al Pescara: vorrebbe rimanere in A.

Baldini alla Juve Primavera

Intanto Francesco Baldini, che il mese scorso ha vinto lo scudetto Under 17 con la Roma, è il nuovo allenatore della Juventus Primavera: la notizia girava da un po', ora è ufficiale. Ex difensore di Napoli e Genoa, 44 anni, era arrivato in giallorosso la scorsa estate, portato da Massimo Tarantino, che lo aveva avuto alle sue dipendenze con le giovanili del Bologna: lascia dopo un solo anno, dopo aver guidato i 2001 – che lunedì si ritroveranno a Trigoria per iniziare la stagione con la Primavera – alla vittoria di campionato e Supercoppa. Torna nella società che lo aveva preso a 19 anni dalla Lucchese, facendolo debuttare in serie A: 3 presenze nel '94-95, con Trapattoni in panchina. Prenderà il posto di Dal Canto, pure lui con un passato da giocatore della Primavera bianconera, che lascia dopo un solo anno: con lui in panchina la Juventus aveva eliminato la Roma nei playoff, uscendo alla partita dopo, la semifinale con l'Inter. Uno a zero, gol di Nicolò Zaniolo (che da ieri è in Finlandia, e lunedì debutterà all'Europeo Under 19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA