Mantenere intatto il costo dei cosiddetti "settori popolari", questo il principio che ha ispirato la Roma nella campagna abbonamenti "Io ci sono". Confermare i prezzi della scorsa stagione relativi a Curva Sud e Distinti è stata una scelta che ha consentito di raggiungere numeri più che soddisfacenti nel corso della prelazione e in attesa della vendita libera fissata nella giornata di domani. Con l'obiettivo di tornare a superare quota 25mila, per poi puntare al record della gestione americana – gli oltre 27mila del 2014/2015.

Certo, restano lontani i tempi dei 40mila abbonati dell'Olimpico, nonostante siano passati poco meno di due decenni. Eppure la conferma dei prezzi in determinati settori sembra essere strumento vincente per almeno tre fattori: ringraziare una tifoseria che fornisce un supporto preziosissimo; avvicinare le nuove generazioni, nonostante la frequente, distorta descrizione prettamente negativa del pubblico che popola gli stadi; per non parlare della convenienza economica, ma non solo, relativa alla sottoscrizione di un abbonamento. Nonostante la difficoltà legata ad un calendario di Serie A che rende difficile a molti la partecipazione continuativa, con le gare spalmate dal venerdì sera al sabato fino al pranzo domenicale.

Paragonare quanto avvenuto a Torino, sponda Juventus, con le politiche mirate al rincaro di tutti i settori non ha senso, in ogni caso, anche considerando il gap di strutture e comfort che divide tristemente l'Olimpico dall'avveniristico Allianz Stadium. In attesa del nuovo stadio della Roma, con l'auspicio di tutti sul modello gestionale da seguire (quello tedesco) e quello da evitare (quello inglese), la Roma ha deciso ancora una volta di non assicurarsi nuovi ricavi attraverso aumenti in alcuni settori, al netto dell'eliminazione delle riduzioni per giovani, anziani e tifose per Curve e Distinti, oltre agli incrementi per gli abbonati in Parterre – accorpato alla Tribuna Tevere – e quelli in Tribuna Monte Mario. Aumentare i ricavi senza svuotare le tasche di migliaia di tifosi: un obiettivo da perseguire per legare ulteriormente il club alla sua tifoseria.