Lo sbarco di Pastore. Il contratto di Florenzi. La vicenda Real, Chelsea, Roma, Alisson. Vicenda che si porta dietro, nel caso di cessione, la necessità di un nuovo titolare in porta, favorito numero uno il francese Areola. Il Tottenham che vuole Perotti. E sullo sfondo, poi mica tanto, la trattativa che potrebbe portare il marocchino Ziyech a Trigoria. È già successo tanto nel mercato della Roma ma c'è ancora tanto che può succedere. E la settimana che è appena cominciata, è destinata a darci parecchie risposte.

Benvenuto Pastore

El Flaco sbarcherà oggi nella capitale. Nessun volo di linea per l'argentino. Volerà con un aereo privato che, se non ci saranno ritardi, è previsto che atterri all'aeroporto di Ciampino alle 17.45 di oggi pomeriggio. La società, per la verità, fino a ieri sera non ha dato certezze sull'arrivo dell'argentino perché ancora non era arrivata la mail del Psg con il relativo permesso per visite mediche e tutto il resto, visto che il giocatore ha ancora un anno di contratto con il club dell'emiro. In ogni caso l'affare è concluso con la Roma che pagherà per il cartellino venti milioni di euro in un accordo che prevede anche quattro milioni complessivi di bonus. L'argentino firmerà un contratto di tre anni più uno, per una cifra superiore ai tre milioni di euro che, con bonus non troppo difficili da centrare, porterebbe il totale a quasi quattro milioni.

Il contratto di Florenzi

Dopo contatti, telefonate, abbozzi di trattativa e rinvii, tra oggi e domani ci sarà l'incontro tra Monchi e il procuratore di Florenzi, Alessandro Lucci. C'è da discutere un prolungamento e adeguamento economico di un contratto in corso che andrà in scadenza il trenta giugno del prossimo anno. Entrambi le parti vorrebbero arrivare alla fumata bianca, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il cash. Cioè saranno sufficienti i due milioni e mezzo più bonus che la Roma vuole offrire per arrivare alla firma? L'impressione è che non sarà semplice trovare un accordo. E se non si dovesse arrivare a dama, il rischio che Florenzi vada sul mercato sarebbe altissimo, con la Roma che si troverebbe in condizioni svantaggiose per intavolare qualsiasi trattativa.

Il nodo Alisson

Sembra che dopo i fuochi artificiali dei giorni passati, ora tutto taccia intorno al futuro di Alisson. Soprattutto dalle parti di Madrid, sede del Real. Sembra però. Perché l'interesse dei campioni d'Europa (purtroppo) è concreto e reale. Dalla capitale spagnola ieri trapelava l'indiscrezione che domani Florentino Perez sarebbe intenzionato a rifarsi vivo con una nuova offerta. Anche se pare che potrebbe ancora non essere sufficiente per convincere la Roma. La società giallorossa, peraltro, sa bene come il giocatore abbia scelto di trasferirsi nel club più prestigioso al mondo e di conseguenza si sta guardando intorno per capire, nel caso, dove investire una parte del ricavato per acquistare il nuovo portiere titolare. In questo senso tutte le strade portano a Parigi dove Areola, grazie anche al suo procuratore Raiola, ha già detto sì all'eventuale trasferimento in giallorosso. Ha un contratto in scadenza tra dodici mesi e, soprattutto, non ha nessuna intenzione di prolungarlo anche alla luce del fatto che non gradisce fare il secondo a Gigi Buffon che, questione di giorni, sarà ufficializzato dalla società campione di Francia. Con il Psg bisognerà trovare un punto d'incontro sul costo del cartellino che l'emiro ha fissato sui trenta milioni. Cifra che se confermata, porterebbe la Roma a cambiare obiettivo anche se i dirigenti giallorossi, sapendo pure della necessità del Psg di garantirsi plusvalenze, sono convinti che sia destinata a scendere e pure di parecchio.

Obiettivo Ziyech

Gli eventuali soldi incassati per Alisson, oltre che sul suo sostituto, la Roma è intenzionata investirli comunque quasi tutti. L'obiettivo prioritario sarebbe quello di Federico Chiesa ma la società giallorossa ha già preso atto che al momento non sarebbero sufficienti neppure settanta milioni cash e tutti insieme. Più facile, allora, sarebbe puntare sul talento del marocchino Ziyech di proprietà dell'Ajax e per il quale è già stata avviata una trattativa. Con il giocatore di fatto si è trovato da tempo un accordo, da definire invece quello con il club di Amsterdam che continua a valutare il giocatore oltre i trenta milioni che la Roma sarebbe disposta a investire. E se non dovesse partire Alisson? Per quanto ci riguarda, meglio per la Roma e tanti saluti a Ziyech. A meno che i soldi non arrivino da qualche altra cessione.