Tra poche ore Roma e Napoli scenderanno in campo nella partita valida per la nona giornata di Serie A. Una gara importante, che si disputerà in quello che risponderà, probabilmente per l'ultima volta al nome di Stadio San Paolo e che vedrà opporsi due squadre con molti punti in comune, primo dei quali il bisogno dei 3 punti, utili per confermare o ridimensionare le proprie ambizioni.

Entrambe le squadre sono impegnate in Europa League ed entrambe sono state inserite tra le teste di serie per la creazione dei gironi. Nella competizione sia Roma che Napoli guidano i rispettivi gruppi e hanno collezionato all'incirca lo stesso numero di punti (Roma a 10, Napoli a 9). Collegato alla competizione europea è il dato relativo agli estremi difensori che accomuna le due formazioni: quello che dovrebbe essere il "secondo portiere" ha disputato in realtà circa lo stesso numero di gare del titolare: Mirante e Pau Lopez sono scesi in campo rispettivamente in 7 e 5 gare, ancor più simile il minutaggio di Meret e Ospina, che hanno disputato nell'ordine 6 e 5 match. Spostando l'analisi alla Serie A, Napoli e Roma sono le due formazioni ad aver effettuato il maggior numero di tiri nelle prime otto giornate: 125 gli azzurri, 124 i giallorossi. Entrambe le società hanno inoltre effettuato 60 conclusioni nello specchio della porta e ambedue le squadre hanno trovato la rete con 8 calciatori diversi. Sempre relativo alle conclusioni è un altro numero che accomuna Roma e Napoli: sono 4 i legni colpiti dalle due formazioni. Il dato più "tristemente curioso" è però un altro: giallorossi e azzurri sono le uniche due società a essersi viste comminare una sconfitta a tavolino nel corso dell'attuale campionato. Alla Roma è stato sottratto (in seguito al caso-Diawara) il punto guadagnato a Verona, mentre è andata anche peggio al Napoli, che oltre al 3-0 a tavolino per il match contro la Juventus ha subito anche un punto di penalizzazione in classifica. Non sono ancora terminate le affinità tra le due formazioni: sono 12 gli assist serviti dai propri calciatori in campionato ed entrambe le società avranno due difensori indisponibili causa Coronavirus nella partita che le vede affrontarsi.