Collecchio torna a popolarsi in vista della sfida contro la Roma in programma domenica. Liverani ha riaccolto a Parma Simon Sohm (reduce dagli impegni con la Svizzera) e soprattutto Gervinho: l'ex romanista è rientrato dopo le gare con la Costa d'Avorio e, come da protocollo, si è sottoposto al tampone di controllo. Quindi ha svolto un lavoro differenziato programmato, vista la traversata intercontinentale: il trentatreenne, che finora ha segnato due gol in campionato (entrambi contro l'Inter a San Siro) è pronto a guidare l'attacco dei gialloblù contro la squadra che lo portò in Italia, nell'estate del 2013, fortemente voluto dal suo mentore Rudi Garcia. L'unico volto a lui familiare ancora in rosa è Edin Dzeko, che però potrebbe non esserci. L'ex Arsenal, invece, sarà del match, salvo problemi dell'ultim'ora. Il dubbio principale, invece, riguarda il suo partner: il danese Cornelius ieri è tornato ad allenarsi in gruppo (la squadra ha svolto lavori di riscaldamento e forza, seguiti da un'esercitazione tattica per reparti), ma ancora non è al meglio. Ecco dunque salire le quotazioni di Roberto Inglese: per lui l'avvio di stagione è stato da dimenticare, tra infortunio al polpaccio e Covid-19, ma ora il centravanti ventinovenne sta meglio e vuole giocarsi le sue carte per una maglia da titolare. «Ho ancora un po' da lavorare - ha confessato in un'intervista al portale parmatoday.it - ma ora ho bisogno di risorgere e di ritrovare certezze, soprattutto a livello fisico».

Ballottaggio in avanti

Il ballottaggio tra i due attaccanti è forse l'unico vero dubbio di formazione per Liverani, con il danese in vantaggio per giocare dall'inizio; poi, eventualmente, il tecnico romano potrebbe dare vita a una staffetta. Sulla trequarti nel ci sarà Kucka, che rientrerà oggi dalla nazionale, così come Kurtic; quest'ultimo agirà con ogni probabilità da mezzala sinistra, con Hernani in cabina di regia e il francese Wylan Cyprien arretrato di qualche metro, sul centro-destra. Resta da capire se l'allenatore riproporrà la difesa a tre vista nell'ultimo turno contro la Fiorentina: in tal caso in mezzo cambiarebbe poco, con Kucka arretrato al posto di Cyprien; sulle corsie laterali in quel caso andrebbero uno tra Iacoponi e Grassi a destra e Pezzella a sinistra. Nessun dubbio tra i pali, dove Sepe è intoccabile; davanti a lui il capitano Bruno Alves, affiancato da Osorio (o Iacoponi, nel caso non dovesse agire da esterno destro) e Gagliolo. Di certo non sarà a disposizione Lautaro Valenti: il difensore, prelevato in estate dal Lanus, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado dell'adduttore lungo sinistro. Lavoro differenziato per Mihaila.