"Se è tutto a posto, il progetto dello stadio della Roma andrà avanti, ma questo ce lo devono dire le autorità". Così il ministro Luigi Di Maio, interpellato dall'Agi dopo il Consiglio dei ministri. "Sono contento che la procura di Roma abbia detto chiaramente che la sindaca Raggi non c'entra niente. Quel che stiamo leggendo ci dispiace, ma l'importante è come reagisce una forza politica in questi casi. Abbiamo dimostrato che chi sbaglia paga. Abbiamo chiesto le dimissioni del presidente dell'Acea, che sono arrivate e che sono il minimo sindacale, e abbiamo apprezzato che si sia autosospeso Paolo Ferrara".