Momo Salah, attaccante del Liverpool ed ex della Roma, ha parlato al quotidiano francese L'Equipe. L'egiziano ha inserito Francesco Totti tra i suoi idoli calcistici da bambino: "Aveva qualcosa di speciale". I due si sono incontrati in questa stagione in occasione delle semifinali di Champions con Salah che nella gara d'andata ha indossato i panni del giustiziere con 2 gol e 2 assist nel 5-2, condannando la Roma nella gara di Anfield. Ecco un estratto dell'intervista:

Hai tre idoli di giovani: il brasiliano Ronaldo ...
"Zidane e Totti".

Perché questi tre?
"Ho la sensazione che avessero qualcosa di speciale Giocatori di calcio leggendari, ce ne sono altri, ma il modo di giocare di questi tre è fuori dall'ordinario. Ognuno a modo suo. Ronaldo con le sue abilità come realizzato e il suo amore per il calcio. E Zidane... Era magico".

Un ricordo di lui in particolare?
"L'ho visto molto quando ha giocato al Real Madrid. Ho visto così tante partite dove è stato incredibile. Con Ronaldo, il loro gioco a due è stato magico. Vedendo Zidane, abbiamo capito subito che stava giocando a calcio perché lo amava. Anche Totti aveva qualcosa di speciale. Ha giocato a Roma per ventiquattro anni! La sua tecnica di tiro e la sua visione del gioco erano uniche. Non potete immaginare cosa faceva sul campo, era un grande professionista. Sempre il primo ad arrivare in allenamento e l'ultimo ad andarsene".