È una dichiarazione d'amore quella che Nicolò Zaniolo affida a Instagram a poche ore dall'operazione al ginocchio. "Inizia il conto alla rovescia! Intervento perfettamente riuscito - scrive il 22 - Un grosso abbraccio a tutti quelli che anche con un piccolo messaggio mi hanno scritto come stavo, sono stati giorni difficili ma anche grazie a voi, alla fine, nemmeno più di tanto. Da ora conto alla rovescia per tornare a fare ciò che amo...cioè giocare con la maglia della Roma ed esultare insieme a voi. Sempre forza Roma, innamorato follemente di questa maglia!!!".

Il talento giallorosso si è operato questa mattina a Innsbruck dal dotto Flink. Resterà ancora in Austria per i prossimi 3-4 giorni poi comincerà la fase di riabilitazione. Dovrà stare fermo per almeno 6 mesi. Se tutto filerà liscia a marzo potrebbe tornare in campo.

L'intervento al ginocchio sinistro di Zaniolo è terminato e perfettamente riuscito. Il numero 22 giallorosso si è sottoposto all'operazione nella clinica Gelenkpunkt a Innsbruck, per una durata di poco meno di due ore da quando questa mattina era andato sotto i ferri del Dottor Fink. Ad accompagnarlo alla clinica il medico della Roma Manara, il fisioterapista, oltre che la sua famiglia e la sua ragazza. Zaniolo rimarrà in Austria almeno una settimana (con tutti quelli che lo hanno accompagnato eccezion fatta per Manara che rientrerà oggi a Roma), pronto a intraprendere il percorso riabilitativo che si stima possa richiedere almeno 6 mesi.

di: La Redazione

Si sta svolgendo in questi minuti l'operazione di Nicolò Zaniolo a Innsbruck. L'intervento al ginocchio (interessato il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro in seguito all'infortunio avvenuto durante Olanda-Italia), curato dallo staff del professor Fink della clinica Gelenkpunkt di Innsbruck (medico di fama internazionale specializzato in questo tipo di interventi), durerà circa due ore.

Il padre, Igor Zaniolo, ha pubblicato un post su Facebook, con una foto che mostra l'esterno della clinica: "Più forte di tutto!!! Per tornare a sorridere"

di: La Redazione