Cengiz Ünder ha rilasciato un'intervista all'emittente turca TRT Spor. "Voglio essere come Totti", ha detto il giovane giallorosso, "Prima di venire a Roma ho visto l'addio di Totti almeno 10 volte. Quando lo vedo a Trigoria mi viene spontaneo sorridere, mi emoziono. Voglio essere come lui. Spero di poter diventare una grande leggenda come lui".

Ma non ci sono solo i sogni per Ünder. C'è, soprattutto, la realtà attuale: "È stata una stagione positiva per me. Mi sono trasferito dal Basaksehir e venire qui a Roma è stata una delle migliori decisioni che potessi prendere. Sono molto felice qui. La prima parte di stagione non è andata bene, ma dopo le vacanze sono tornato completamente diverso, ho cercato di fare il mio meglio. Ho fatto 8 gol e 2 assist, sono molto felice per questo. E penso di poter fare anche meglio il prossimo anno".

Da quando ha migliorato il suo italiano, il suo coinvolgimento nelle partite è migliorato totalmente: "Ovviamente ho avuto difficoltà con la lingua, e questo si è riflettuto sul campo. Nella seconda parte della stagione il dialogo sul campo è migliorato, ho iniziato a fare gol e produrre assist. Ora ci intendiamo bene. Soprattutto con Dzeko: sappiamo capirci a vicenda molto bene. Anche grazie a questo sono riuscito a segnare 8 reti". 

Il suo rapporto con Roma è splendido: "Adoro la cucina! Già in Turchia la cucina italiana è molto rinomata. Qui le persone sono molto calorose, quando ti vedono ti salutano sempre e questo mi rende molto felice. E poi Roma è una delle tre più belle città in Europa, mi piace passeggiare nelle sue strade".