Il flusso perturbato atlantico continua a svolgere le sue ondulazioni sulla scena continentale, quindi a latitudini superiori all'Italia, lambendo con il suo bordo più meridionale l'arco alpino, ove le ore pomeridiane vedono l'innesco di qualche rovescio o temporale, mentre il resto del nostro Paese, compresa la Pianura Padana, resta sotto l'effetto di un campo di alta pressione molto lasco e livellato, esteso all'intero bacino del Mediterraneo e capace di garantirci una lunga sequenza di giornate stabili e soleggiate, con temperature di stampo pienamente estivo.

La domenica a San Siro trascorrerà con cielo sereno, al più solcato da innocue velature nel corso del pomeriggio; l'inizio della gara va a coincidere con la fascia oraria in cui, in questa stagione, la temperatura raggiunge il massimo dell'intera giornata, oggi intorno ai 32/33°C sull'area meneghina, e anche verso le fine della gara non si scenderà al di sotto del 30/31°C. Venti deboli variabili.