"Match for Solidarity", la partita di beneficenza organizzata dalla Uefa e le Nazioni Unite e a cui parteciperanno stelle del calcio come Figo e Ronaldinho, annovera tra i protagonisti anche Carlo Ancelotti, che a margine della presentazione dell'evento, ha voluto parlare della Roma e della sfida contro il Liverpool di 34 anni fa:"Non giocai quella finale perché ero infortunato, per quello la Roma ha perso – ha scherzato Ancelotti – perché non giocavo io. Però ero lì e Roma-Liverpool è sempre un ricordo per me triste, così come per tutti i tifosi della Roma".

La Roma ha la possibilità di chiudere il cerchio storico: "Una volta a Roma ho detto che il calcio dà sempre l'opportunità di una rivincita. E questa per la Roma è la possibilità non dico di cancellare, perché quello non si cancella, ma per una rivalsa. Sarà dura perché il Liverpool è in ottima forma, però la Roma ha fatto bene con il Barcellona e può sperare di arrivare in finale".