La Roma tra le più verdi. Il Cies (l'osservatorio) ha stilato i dati riguardanti il minutaggio degli Under 21 nel mondo. Confrontando i numeri e restringendo il cerchio a quelli che sono i quattro maggiori campionati europei secondo il ranking Uefa 2019-20 (Liga, Bundesliga, Premier League, serie A) i giallorossi, nella stagione attuale, sono diciassettesimi nella speciale classifica con una percentuale dei minuti giocati dai calciatori con un'età inferiore ai 22 anni pari all'11,1%.

Male La Serie A

In Italia per l'utilizzo dei giovani la squadra di Fonseca è la quinta squadra, con una percentuale leggermente superiore a quella della Fiorentina e sotto soltanto a Genoa, Milan, Bologna e Sassuolo. La Roma è quindi la migliore tra le prime cinque in classifica e tra le squadre dello stivale che in questa stagione hanno partecipato alle competizioni europee.

In generale, il campionato nostrano (7,7%) tra le prime quattro leghe fa meglio soltanto della Liga Spagnola (7%), mentre crescono sempre di più Bundesliga (9,8%) e Premier League (8,5%). In tutto il mondo sono europei due dei primi tre campionati (Super Liga slovacca, Premiership neozelandese e Premier Division irlandese), mentre tra le prime dieci leghe del ranking nessuno fa meglio dell'Eredivisie, con un utilizzo degli Under 21 pari al 27,9%, quinto dato migliore del globo.

Tra i club dei primi dieci campionati, spiccano il Famalicao (42%), club settimo nella classifica della Primeira Liga portoghese, il Lille (32,1%), quarto in classifica in Francia e in particolare il Cska Mosca (56,4%), quinto in Russia. Degne di nota il giovane Chelsea di Lampard (23%) e il Borussia Dortmund guidato da Favre (22%).