Non solo Argentina-Italia. Oltre alla gara dell'Etihad Stadium, sono andate in scena altre amichevoli internazionali che hanno visto protagonisti i calciatori giallorossi in giro per il mondo.

Alisson

Grande soddisfazione personale per Alisson Becker: il portierone di Novo Hamburgo, oltre all'onore di indossare la fascia di capitano della Seleçao, è riuscito a collezionare un altro clean sheet nel 3-0 con cui il Brasile di Tite ha liquidato la Russia al Luzniki di Mosca. Verdeoro devastanti in avvio di ripresa: il tris, arrivato tra il 52' e il 63', porta le firme di Miranda, Coutinho su rigore e Paulinho. L'estremo difensore giallorosso è rimasto perlopiù inoperoso, complice la buona guardia del reparto difensivo sudamericano e l'inconsistenza offensiva dei padroni di casa. Dopo la gara, il numero 1 ha detto: «Nella Roma lavoro molto sul gioco con i piedi. Bisogna sbagliare il meno possibile, il margine d'errore è ridottissimo, specialmente per noi portieri. Devi essere sempre attento e avere molto sangue freddo».

Schick

Novanta minuti anche per Patrik Schick, che però a Nanning si è dovuto arrendere all'Uruguay nella semifinale della Coppa di Cina: Repubblica Ceca affondata già nel primo tempo da Cavani e Suarez, ma nella ripresa il ventunenne romanista è andato vicino al gol in due circostanze. Prima un bel colpo di testa di poco a lato, quindi un bel tentativo dall'interno dell'area a cui solo il palo è riuscito a dire no. La nazionale di Jarolim si giocherà dunque il 3° posto nella competizione contro la Cina: fischio d'inizio alle 9.35 italiane di lunedì.

Dzeko

Titolare anche Edin Dzeko, che alla Ludogorets Arena di Razgrad ha guidato la Bosnia ed Erzegovina contro la Bulgaria: il centravanti giallorosso non è riuscito ad andare a segno, ma ha offerto un contributo importante nei 76' minuti disputati. La squadra allenata dall'ex Real Madrid Robert Prosinecki si è imposta 1-0 grazie alla rete al 20' di Kodro, partner d'attacco del nostro numero 9. Il tecnico, al termine della gara, ha anche smentito le voci riguardo una presunta richiesta della Roma di schierare l'attaccante con moderazione: «Non abbiamo ricevuto nessuna lettera dalla Roma in cui di chiede che Dzeko non giochi. È pronto, giocherà e basta: stiamo parlando di una storia che non conosco».

Strootman

Serata sfortunata anche per l'Olanda di Kevin Strootman: il centrocampista, rimasto in campo per 89', non è riuscito ad evitare la sconfitta per 1-0 degli "Orange" contro l'Inghilterra. Alla Cruijff Arena di Amsterdam decide la prima rete in nazionale di Lingard.

Kolarov

Come Alisson, anche Aleksandar Kolarov ha indossato per la prima volta la fascia. L'esordio da capitano della Serbia del terzino sinistro non è stato però fortunato. All'Olimpico "Grande Torino" il Marocco ha battuto 2-1 la squadra di Krstajic: a segno Ziyech su rigore, momentaneo pareggio delle Aquile Bianche con Tadic e rete decisiva di Boutaib.

Manolas

Maglia da titolare anche per Kostas Manolas, che allo Stadio Olimpico di Atene ha affrontato la Svizzera. Gli ospiti si sono imposti 1-0: a decidere la partita in favore degli ospiti un gol di Dzemaili. Il difensore centrale è stato sostituito al 79' dal Commissario tecnico Skibbe.

Ünder

Riposo per Cengiz Ünder: come previsto, data la distorsione al ginocchio sinistro riportata nell'allenamento di rifinitura, Mircea Lucescu non ha schierato il ventenne, che ha assistito da spettatore al successo per 1-0 della Turchia sull'Irlanda.

Skorupski

Panchina anche per Skorupski: nella sconfitta per 1-0 contro la Nigeria, tra i pali della Polonia il Ct ha preferito Fabianski al romanista e a Szczesny.