Bruno Conti ha ricordato così Stefano Pellegrini: «Ci sentivamo spesso. So che nell'ultimo periodo ha sofferto molto. Se penso a lui, mi vengono in mente i miei inizi al Tre Fontane. Arrivai dall'Anzio e lui fu uno di quelli che più mi aiutò con i suoi consigli. È stato un grande uomo, dalla enorme disponibilità. Aveva delle caratteristiche che gli permettevano di puntare l'avversario e di andarsene via». Nato a Roma, il 5 agosto 1953, Pellegrini approda nel settore giovanile romanista nel 1970 e un anno dopo, il 14 marzo 1971, debutta in Serie A a soli diciassette anni nel derby Roma-Lazio 2-2. Delle 11 reti realizzate con la Prima squadra, una delle più importanti è quella segnata il 17 settembre del 1975 contro il Dunav Ruse, la prima delle 150 segnate dalla Roma in Coppa Uefa. Le presenze con la maglia romanista sono in tutto 56.