Il portiere della Roma Alisson Becker questa mattina è intervenuto ai microfoni di Tele Radio Stereo. Queste le sue parole:

Momento molto buono per te…

Sì, sono molto contento, è un momento speciale per me. Volevo giocare con continuità, era quello che volevo da quando sono arrivato qui. Stiamo facendo bene come squadra e in difesa.

Un portiere preferisce vincere 1-0 o 3-2?

Penso prima alla squadra, è più importante vincere. Penso sempre a non subire gol però penso prima di tutto alla squadra, quindi sempre meglio vincere anche se prendo più gol.

Quanto è importante Savorani per te?

Marco è stato importantissimo e lo è ancora per la mia crescita. Quanto per la tecnica che fuori dal campo, mi aiuta giorno dopo giorno. Mi sono trovato bene con lui, è cambiato il tipo di lavoro rispetto al Brasile dove si lavora sulla velocità, qua il lavoro è più tecnico. Questo cambio mi sta aiutando tanto anche quando vado in Nazionale. La combinazione mi sta aiutando tantissimo e Savorani è grande parte di questo.

Cosa pensi del VAR?

E' importante per tutti noi. Lascia all'arbitro una decisione più precisa anche quando è coperto. Quando ha un dubbio lo può utilizzare. Squadre perdono campionati per un errore e con il VAR si può aiutare una squadra a vincere per la sua qualità.

Qual è stato l'intervento più difficile contro l'Atletico?

Tutte le parate sono difficili, però penso l'ultima parata sul colpo di testa di Saul. Penso che quella parata è stata la più difficile per il rimbalzo davanti e per il momento perché era il finale di gara.