Per accedere agli ottavi di finale di Europa League e incontrare il Siviglia, la Roma ha eliminato il Gent. Al termine della gara giocata ieri alla Ghelamco Arena di Gand, i due calciatori del club belga Odjidja e Kums hanno commentato l'esito dell'eliminatoria.

"Siamo molto delusi. Ci abbiamo provato fino alla fine. Abbiamo giocato una buona partita - ha dichiarato Odjidja -  su un campo molto difficile. Sapevamo che se avessimo segnato il 2-1 sarebbe stato tutto ancora possibile. Avremmo segnato anche il terzo gol, ne sono sicuro. Purtroppo non è andata così. Neanche l'arbitro ci ha aiutati. Dopo la partita gli sono andato a dire che non aveva diretto la sua migliore gara. E poi mi ha ammonito. Nel doppio confronto siamo stati la squadra migliore ed è un peccato abbandonare così questa competizione. Fa male, ma questa è la legge del calcio".

Idee molto simili anche per Kums, ex Udinese: "Siamo stati sfortunati. Abbiamo giocato due ottime partite contro i giallorossi, creando tante occasioni da gol sia qui che all'Olimpico. Siamo stati la squadra migliore, ma loro sono stati più efficienti e questo è molto importante in Europa. I dettagli ci hanno penalizzato. Forse dopo l'1-0 siamo andati alla ricerca del 2-0 troppo in fretta. E poi a ogni nostro piccolo errore è stato un gol loro. Tuttavia possiamo essere orgogliosi del nostro percorso europeo, ma saremmo potuti andare avanti. Veniamo dal secondo turno di qualificazione, abbiamo disputato 14 gare europee in questa stagione perdendone solo 2. È questo che va visto".