Davide Santon è stato uno dei protagonisti di Roma-Lazio. Il difensore giallorosso ha rilasciato alcune dichiarazioni in zona mista:

Cosa vi è mancato?
"Un po' di concretezza e un po' di fortuna, perché la partita è stata dominata da noi. Meritavamo di più però ci prendiamo questo pareggio che ci consente di tenere il quarto posto e di pensare alla prossima partita contro il Sassuolo".

Cosa è successo sull'azione del gol subito?
"Sono cose che succedono a tutti. Io ho colpito di testa, la palla si è alzata. Io non sono un portiere però Pau Lopez ha fatto quello che ha deciso di fare. C'è stata anche un po' di sfortuna e abbiamo concesso un gol che si poteva evitare benissimo".

Che sensazione avete avuto sul calcio di rigore non concesso?
"Per me il rigore era netto sul momento. Poi c'è il Var e l'arbitro ha deciso di non dare il rigore. Una decisione che accettiamo e andiamo avanti".

Senti la fiducia del mister?
"Certo, col mister c'è un bel rapporto e sento fiducia. Per me è importante ricambiarla. Stasera abbiamo fatto una grande partita".

Pensi che la Lazio sia da scudetto?
"La Lazio è una grande squadra con giocatori molto forti. Però è dura. Ci sono quelle tre davanti e se la giocheranno fino all'ultimo. Io dico che ci siamo anche noi".