Roma mai in campo alle 15 da qui all'inizio di aprile: è quanto emerge dal comunicato della Lega Serie A in cui sono stati ufficializzati orari e date delle partite che vanno dalla ventitreesima alla trentesima giornata. Non solo: gli incastri fra campionato ed Europa League vedranno i giallorossi giocare a meno di 72 ore di distanza dal doppio impegno con il Gent.

Sarà la quinta volta in questa stagione e già a novembre Fonseca aveva espresso perplessità sugli impegni ravvicinati. Sei gare alle 18, altrettante alle 20.45, uno alle 18.55 e uno alle 21: questo il quadro (sconfortante) grazie al quale, di fatto, Florenzi e compagni non vedranno mai la luce del sole, peraltro in pieno inverno.

Venerdì 7 febbraio all'Olimpico arriverà il Bologna per la quarta giornata del girone di ritorno: riflettori accesi, ovviamente, perché il fischio d'inizio sarà alle 20.45. Stesso orario otto giorni dopo, il 15, quando gli uomini di Fonseca faranno visita all'Atalanta. Giovedì 20 si tornerà a giocare nella Capitale addirittura alle 21, per l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro il Gent.

Esattamente sessantanove ore dopo, di nuovo in casa, sarà la volta del Lecce (domenica 23 alle 18). Giovedì 27 febbraio la trasferta in Belgio per il ritorno europeo è previsto alle 18.55, prevedibilmente con temperature vicinissime o addirittura al di sotto dello zero. Un tour de force, impegnativo, che ci vedrà scendere in campo ogni tre giorni.

Ma il capolavoro arriva alla ventiseiesima giornata: reduci dal viaggio in Belgio, andremo a Cagliari. Di lunedì? No, sempre di domenica alle 18 (1 marzo). Anche perché il Monday match sarà un entusiasmante Sampdoria-Verona. Perciò, mentre nelle passate stagioni solitamente chi era impegnato il giovedì in Europa League scendeva in campo di lunedì, ora la Roma fa eccezione.

Domenica 8 marzo alle 20.45 Roma-Sampdoria all'Olimpico, quindi sette giorni dopo il posticipo di San Siro contro il Milan alla stessa ora. In mezzo, l'eventuale ottavo di Europa League, previsto per il 12. Dopo la trasferta con i rossoneri, Roma-Udinese alle 18, che - in caso di qualificazione in Europa - ci porterebbe di nuovo a giocare a meno di 72 ore di distanza. Dulcis in fundo, sabato 4 aprile si va a Napoli. A che ora? Alle 18, ovvio.