Sarà tutto pieno o giù di lì lo stadio in occasione di Roma-Juve domani sera. A ieri (a un giorno e mezzo dalla gara con la Juve) erano 58.000 i biglietti venduti. Sarà un Olimpico delle grandi occasioni. Arriva la Vecchia Signora della storica rivalità e prima in classifica in coabitazione con l'Inter di Conte. Le motivazioni che nascono da sole per una gara come questa, la voglia di star con lei, la voglia di rivalsa dopo il ko casalingo con il Torino, nella prima sfida dell'anno, quello più inaspettato e con le altre pretendenti alla Champions che non hanno certo arrestato la loro corsa, faranno la loro parte. E concretamente ci si potrà aspettare di sforare la soglia dei 60.000 spettatori presenti.

Ai circa 22.000 abbonati e ai tagliandi staccati in questi giorni (già andati a ruba prima della fine del 2019), dunque, saranno da aggiungere coloro i quali vorranno prendere posto nei seggiolini blu rimasti liberi. C'è una disponibilità residua ancora per la Tribuna Monte Mario, per la Tribuna Tevere e per i Distinti Nord lato Tevere. Manca ancora un giorno al fischio d'inizio ed è lecito attendersi un'altra corsa al botteghino perché il richiamo di un Roma-Juventus è sempre forte.

Non ci sarà invece il sold out del settore ospiti: saranno circa 3.000 gli juventini presenti nello spicchio accanto alla Monte Mario dal lato Nord dello stadio Olimpico, oltre a qualche tifoso sparso nel resto dello stadio, com'è consuetudine ogni volta che la squadra bianconera viene nella Capitale. Prosegue la vendita anche per il derby del prossimo 26 gennaio e in questo caso la quota sta per raggiungere le 25.000 unità. È un gennaio pieno di attese. La Roma, ora, è chiamata a rispondere.