Tutto è nato da un like nel giorno dell'Epifania. Una festività molto movimentata in casa Roma, non solo per la sconfitta della sera prima della squadra di Fonseca con il Torino. Nella calza dei romanisti c'è stato modo di mettere altro carbone. Anche se poi si è concluso tutto con uno scambio di battute tra i protagonisti, due romani con la fascia da capitano al braccio.

Partiamo dall'inizio: in mattinata il like della discordia, quello partito dall'account di Francesco Totti, su Instagram, sotto a un post della Roma riguardante la partita di ieri. Tra chi criticava la prestazione della squadra o quella dell'arbitro, un tifoso ha scritto un perentorio "Vendete Florenzi", ricevendo il "mi piace" anche dal profilo ufficiale del Dieci. L'eco mediatica è stata immediata.

Per tutta la mattinata il "like" è rimasto al suo posto, per essere poi rimosso. Una gaffe social, un errore di chi gestisce l'account, un pensiero da tifoso partito dal pugno dello storico capitano giallorosso? Tante le domande che si sono fatti i tifosi romanisti, tra chi si schierava con l'uno o con l'altro, tra chi ricordava gli occhi lucidi di Florenzi all'addio al calcio di Totti, chi la freddezza di quest'ultimo verso l'attuale capitano (soprattutto contrapposta alle parole di elogio di Pellegrini) nell'ultima conferenza stampa da dirigente della Roma lo scorso 17 giugno, chi le recenti parole nuovamente sul 7 e sul 24 giallorossi. Chi ancora postava foto dei due insieme abbracciati in campo e fuori. Nel silenzio e nell'attesa dei due protagonisti dell'incidente da social network.

Ci ha pensato Francesco Totti, sui suoi profili ufficiali, a chiarire l'accaduto: «Vorrei precisare che non ho mai messo "like" a quel commento di cattivo gusto su
Florenzi. Ho profonda stima di lui, come amico e giocatore, in particolare i tifosi della Roma dovrebbero saperlo. Ciò che sto leggendo su articoli e sui social mi rattrista». E poi, ironicamente, di seguito: «Ora metto il like...ahahah». «Capitano, ora metto il like anche io», ha risposto Florenzi ponendo fine alla questione (cuore e emoticon sorridente). Almeno si spera.