Dall'intervista de Il Romanista a Toninho Cerezo.

C'è un film italiano con una celebre battuta: "Chissà cosa fa Cerezo a Capodanno?"
«Me lo chiedono sempre! Vacanze di Natale, no?».

Esatto. Vuoi dirci che cos'hai fatto lo scorso Capodanno?
«Sono stato a Porto Seguro, una località di mare in Brasile. La cosa incredibile è che i miei amici romanisti in questo periodo mi telefonano sempre: "Cerezo, dove stai? Cosa fai?" Questo è il bello del calcio e della Roma: anche a trent'anni di distanza, la gente ti ricorda e ti vuole bene. È una gioia che vale più di qualsiasi cosa. È tutto, no?».