Leonardo Spinazzola ha commentato ai microfoni di Roma Tv il pareggio della Roma contro il Wolfsberger in Europa League all'Olimpico.

Un tuo parere sulla partita?
"Soprattutto il primo tempo abbiamo sbagliato l'atteggiamento. Nella ripresa abbiamo cercato più il gol, la vittoria, siamo stati più cattivi, ma non abbiamo trovato il terzo  gol. Nel primo tempo ci hanno pressato tanto ed era difficile giocare. Arrivavano sempre per primi sulle seconde palle e su questo il mister c'ha ripreso all'intervallo".

Faticate un po' contro chi pressa tanto.
"L'Atalanta, il Verona, sono tutte squadre che giocano a uomo. Loro giocavano la palla sul terzino e poi andavano uomo contro uomo, è dura, difficile trovare soluzioni. A volte ci siamo riusciti cambiando bene il gioco, ma altre volte no".

Ti piace di più essere a sinistra? Com'è andata con Perotti?
"A sinistra sto molto meglio soprattutto nell'uno contro uno nella fase finale, ho diverse giocate che a destra non trovo ancora. Con Diego ci siamo trovati bene, è la mia seconda partita a sinistra, contro una squadra che pressa tanto è difficile. Per la condizione fisica posso ancora migliorare tanto, ma oggi ho spinto per i 90' e mi sentivo bene".

Basta il pressing per mettervi in difficoltà?
"Ripeto, il primo tempo abbiamo sbagliato atteggiamento come ci ha fatto capire il mister all'intervallo. Quando fai così loro arrivano sempre prima e normalmente è tutto un rincorrere dopo e poi è anche più difficile trovare la giocata ed essere lucidi. Nella ripresa meglio perché abbiamo trovato un po' più di spazi e rischiato di fare un paio di gol".

Avete sottovalutato l'avversario?
"No, non ci sentivamo più forti perché già dall'andata sapevamo a cosa andavamo in contro. Non lo so. Nel riscaldamento ho visto la squadra concentrata, volevamo vincere, volevamo solo vincere oggi senza pensare all'altra partita. Poi dopo bastano due palloni e il pressing che loro prendono coraggio e diventa difficile. Nel secondo tempo è andata meglio secondo me".