Pallotta è sbarcato all'alba londinese. Monchi arriverà nella giornata di oggi, più sera che giorno. Da escludere, se non ci hanno raccontato bugie peraltro frequentissime nel mondo del calcio, la presenza di Franco Baldini che comunque potrà sempre collegarsi in conference call da Città del Capo dove si sta godendo l'estate sudafricana.

A Londra il presidente giallorosso ha trovato ad attenderlo tutti gli altri dirigenti, da Gandini a Baldissoni, da Danovaro a Fienga, e anche il suo amico Alex Zecca che nelle ultime settimane è stato a Trigoria con il suo selezionato software su calcio e calciatori. Li incontrerà subito dopo la sua partecipazione al convegno «Leaders in Sport» in cui relazionerà sul nuovo stadio romanista, «Il new coliseum», prima dell'intervento di alcuni capoccioni della Nba. Il presidente si presenterà al convegno direttamente dall'aeroporto.

Intanto già nella giornata di ieri i dirigenti sono stati protagonisti di tutta una serie di incontri collaterali, chiamiamoli così. Soprattutto di natura commerciale con partners già acquisiti e società che potrebbero diventarlo. Al momento, comunque, non c'è nessuna novità da segnalare a proposito del benedetto main sponsor che da troppi anni è assente sulla maglia della Roma.

Si è parlato soprattutto di soldi perché è notorio come la Roma stia percorrendo tutte le strade possibili per garantirsi un fatturato più solido. Molto attivo nella giornata londinese è stato soprattutto il responsabile del marketing Danovaro per il quale miss Katilyn Colligan aveva preparato un'agenda fitta di impegni.

Ma il clou è previsto per oggi. Dopo il convegno, Pallotta incontrerà a pranzo i dirigenti giallorossi, incontro che proseguirà anche nel primo pomeriggio probabilmente nella sede della Raptor a Londra. Si parlerà di tutto nell'ottica di pianificare le strategie per il futuro soprattutto dal punto di vista commerciale.

Di mercato, quindi pure qui di soldi, si parlerà invece probabilmente domani mattina con il direttore sportivo Monchi. Anche perché il tardo pomeriggio e la prima serata, vedrà impegnati Pallotta e dirigenti con l'evento Nba che andrà in scena alla O2 Arena londinese e che vedrà sfidarsi due franchigie della Nba, i Philadelphia 76ers e i Boston Celtics che nel board della proprietà vedono anche il nome di Pallotta. L'appuntamento è fissato per le diciotto e trenta all'Arena per presenziare anche al lungo prepartita per per poi preseguire (ventuno italiane) con la sfida tra le due squadre. È probabile anche la presenza di Monchi, ma è altrettanto probabile che per parlare di mercato tutto possa essere rimandato alla mattinata di venerdì. Di Francesco ci ha fatto sapere di aver dato indicazioni al ds su come gradirebbe che si muovesse la società, pur sapendo che di cash in questo momento non è che le casse giallorosse abbondino.

Saranno comunque tracciate le principali direttive per il futuro più o meno prossimo. Partendo da un unico presupposto: non esistono incedibili, fermo restando che poi sarà la società a decidere. Non è una novità, ma soprattutto a giugno c'è aria di parecchie novità. I procuratori dei giocatori sono stati allertati al motto fateci sapere cosa vi offrono per i vostri assistiti e poi noi decideremo di conseguenza.