"È normale che non faccia piacere la sostituzione": Justin Kluivert non è contento con l'Olanda Under 21. Il talento giallorosso ha rivelato ai microfoni di Fox Sports la sua delusione per essere stato cambiato negli ultimi due impegni con gli Oranje: "Essere sostituito due volte mi ha turbato, ma devo andare avanti. Ora penso a tornare alla mia squadra e divertirmi a giocare". A queste dichiarazioni ha risposto De Looi, tecnico della selezione dei giovani olandesi: "Dovevo provare qualcosa di diverso. Cody è entrato molto bene al suo posto contro il Portogallo, si è proposto come una valida alternativa e si è meritato di giocare alcuni minuti. Justin può essere molto importante per noi, ma se ha una giornata no, è diritto dell'allenatore sostituirlo. 

Anche l'allenatore Mario Been ha detto la sua, a Voetbalpraat su Fox Sports, riguardo la reazione dell'attaccante: "Capisco le sue frustrazioni. Può lasciar andare le sue emozioni, ma è ovviamente uno sport di squadra. Solo lui ha un certo atteggiamento. Sta tornando dalla nazionale olandese all'Under 21, pur giocando bene con la Roma. Ci aspettiamo che Kluivert non si comporti in quel modo, ma rimane un essere umano ed è un giocatore rinomato che sta andando molto bene in Serie A".