C'è una Roma in giro per l'Europa e Oltreoceano. Sono otto i calciatori giallorossi che hanno risposto alle convocazioni delle rispettive nazionali. Rimarranno a casa Florenzi, Dzeko, Pellegrini, MkhitaryanÜnder , Cetin e Diawara. Il primo sta recuperano dalla sindrome influenzale che lo ho ha colpito alla vigilia della sfida di Europa League con il Wolfsberger, mentre i restanti sei sono alle prese con i rispettivi infortuni. I romanisti saranno attesi tutti da un doppio impegno.

A partire da Kolarov e Fuzato, i primi a scendere in campo. Il terzino sarà impegnato nell'amichevole che la Serbia disputerà questa sera in casa contro il Paraguay, per poi affrontare il 14 ottobre la Lituania nella trasferta valida per gli Europei del 2020. In ottica qualificazione la nazionale di Aleksandar, a tre giornate dal termine, staziona al terzo posto del Gruppo B con 7 punti alle spalle di Ucraina (13 punti) e Portogallo (8 punti e una partita in meno).

Il portiere, invece, sarà di scena in Brasile dove con i Verdeoro Under 23 di Jardin giocherà le partite amichevoli con Venezuela (oggi) e Giappone (14 ottobre). Tra i convocati dell'Italia spiccano Zaniolo Cristante, Spinazzola e Mancini (a loro si sarebbe dovuto aggregare anche Daniele De Rossi, presente nella lista dei preconvocati stilata da Roberto Mancini e costretto al forfait a causa di un problema al ginocchio). I quattro avranno la possibilità di vestire la maglia Azzurra nel loro stadio di casa, l'Olimpico, il 12 ottobre contro la Grecia (l'ultimo calciatore della Roma a farlo era stato Alessandro Florenzi, che il 13 ottobre di quattro anni fa andò anche a rete nella gara contro la Norvegia). 72 ore più tardi, poi, faranno tappa a al Rheinpark Stadion di Vaduz, dove affronteranno il Liechtenstein di Kolviðsson. Proprio a Roma, con una vittoria davanti al proprio pubblico (ad oggi sono 40 mila i biglietti venduti e i numeri in proiezione sono destinati a crescere), la Nazionale potrebbe festeggiare la qualificazione ai prossimi Europei con tre giornate d'anticipo.

Gli Azzurri sono infatti al comando del Gruppo J con 18 punti, davanti a Finlandia e Armenia (rispettivamente a 12 e 9 punti). Lo stesso traguardo potrebbe raggiungerlo anche la Spagna di Pau Lopez, impegnata nelle due trasferte contro Norvegia e Svezia, il 12 e 15 ottobre. A quattro giornate dal termine, Le Furie Rosse di Moreno si trovano primo posto del Girone F con 18 punti, seguite da Svezia (11 punti) e Romania (10 punti). Doppio impegno anche per Justin Kluivert. L'attaccante esterno scenderà in campo con l'Olanda Under 21 nelle sfide valide per la qualificazione al campionato europeo di categoria contro Portogallo (11 ottobre, in casa) e Norvegia (15 ottobre, in trasferta).

I Jong Oranje puntano al primo posto del Gruppo 7, capitanato proprio dalla nazionale portoghese. Archiviati gli impegni con le casacche delle rispettive nazionali, i romanisti rientreranno nella Capitale per tornare a disposizione di mister Fonseca in vista di un tour de force (sette partite in ventun giorni) che prenderà il via dalla sfida di Marassi contro la Sampdoria, in programma domenica 20 ottobre alle ore 15. Come da calendario, le prossime ed ultime due soste per le nazionali sono in programma il 17 novembre 2019 e il 29 marzo 2020.