L'ex portiere giallorosso e attuale allenatore della Vastese Marco Amelia, ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti al Corriere della Sera. Tra i tanti argomenti affrontati dall'ex Roma non poteva mancare un commento sul nuovo allenatore Fonseca, sul mercato della squadra  e sul match di domenica tra Roma e Genoa:

Una sfida speciale per l'ex portere, che durante la sua carriera ha indossato entrambe le maglie: "Credo che l'obiettivo dei giallorossi sia ricreare l'empatia con i tifosi, mi sembra la strada giusta al momento. Si deve creare un ambiente sano, senza problemi inutili. Nella società ci sono persone competenti che sanno bene cosa stanno facendo, come il d.s Petrachi. Il Genoa cambia pelle spesso, ma il club ha molta esperienza e i risultati, in campo e sul mercato, gli danno ragione. Andreazzoli porterà novità interessanti"

@LaPresse

Amelia si è detto fiducioso sul nuovo allenatore della Roma Fonseca: ""Mi sta piacendo l'approccio che ha avuto da quando è arrivato a Roma, credo che la tifoseria possa essere fiduciosa". L'ex giallorosso poi non poteva esimersi dal parlare degli addii delle due bandiere Totti e De Rossi: "La Roma andrà sempre avanti, anche oltre Daniele e Francesco, ma la loro eredità, morale e sportiva, resterà in eterno. Per Totti è il primo vero periodo di riposo dopo trent'anni di calcio, spero che trovi presto un ruolo perché persone come lui aumentano lo spessore di questo sport. Auguro a De Rossi di vivere al massimo questa esperienza al Boca Juniors: è un amico e un ragazzo super".

Amelia poi ha voluto commentare il rinnovo di Dzeko avvenuto alcuni giorni fa: "È un campione, è positivo che abbia rinnovato. Fosse andato via, la Roma avrebbe dovuto prendere un altro attaccante di pari livello. Non ce ne sono molti in giro e il suo rinnovo è un segnale importante".  Un giudizio poi su due portieri a confronto nella sfida di domenica allo Stadio Olimpico. "Pau è un ottimo portiere. Il suo è un ruolo particolare, in cui negli ultimi anni ha fatto benissimo soltanto Alisson, a cui è stata data una stagione per adattarsi ed ambientarsi senza pressioni. Olsen ha pagato il fatto di aver sostituito uno dei migliori portieri al mondo, forse ci si aspettava troppo da lui. Radu mi piace, ma deve dare continuità alla passata stagione".