Dopo l'amichevole giocata contro l'Athletic Club, la Roma è tornata a lavorare con la consapevolezza di dover migliorare sotto molti aspetti, uno su tutti la difesa, per farsi trovare pronta per l'inizio del campionato.

Ieri nel centro tecnico Fulvio Bernardini la squadra ha svolto una seduta di scarico per recuperare. Tra i giocatori che non sono scesi in campo nella trasferta di Perugia per la partita con i baschi, diverse le situazioni da verificare. A partire da Javier Pastore e Jordan Veretout. L'argentino, dopo aver lavorato a parte per alcuni giorni, ieri mattina ha svolto un esame a Villa Stuart che ha escluso lesioni, confermando un lieve affaticamento muscolare. Per lui ora è previsto un rientro graduale in gruppo. Per quanto riguarda il francese, invece, arrivato il 18 luglio scorso nella Capitale dopo pochissima attività fisica svolta a Moena nel ritiro estivo della Fiorentina, si prevede di vederlo a brevissimo e finalmente al lavoro con i nuovi compagni di squadra. Con i viola, proprio nel ritiro in alta montagna, Jordan aveva subito in un contrasto con Dabo una brutta botta alla caviglia destra. Un problema di poco conto, specificarono alla Fiorentina. E dopo qualche giorno di sola palestra il ragazzo era comunque sparito dai radar perché al centro di trattative di mercato, quelle con il Milan e soprattutto la Roma, poi andata in porto.

Una volta superate in giallorosso le visite mediche, Veretout ha avuto bisogno di gestire il ritardo di condizione, motivo per il quale Fonseca non lo ha ancora convocato nel precampionato. Difficile, ma non impossibile che questo avvenga in occasione della prima partita casalinga della nuova stagione, quella di domenica sera allo stadio Olimpico contro il Real Madrid, che sarà anche l'occasione per presentarsi a un pubblico al momento non così numeroso come in altre stagioni ma sicuramente più folto di quello pur generosissimo visto a Perugia nelle due amichevoli aperte al pubblico ma giocate a quasi due ore di macchina dalla Capitale. A proposito di amichevoli, dopo la Mabel Green Cup di domenica contro i Blancos allenati da Zidane, non sono al momento in calendario altri impegni in match di preparazione alla stagione ufficiale che prenderà il via il 25 agosto con il Genoa in casa. Tuttavia non sono da escludere inserimenti dell'ultima ora, visto che comunque dopo il Real ci saranno altre due settimane prima dell'esordio in campionato.

Al centro del discusso episodio del rigore più che dubbio assegnato alla Roma contro l'Athletic, e dopo aver chiesto scusa sui social, ieri Zaniolo ha ricevuto un post da parte del club di Bilbao, che ha accettato le scuse: "Grande Nicolò", scritto in italiano. Si chiude così la querelle che ha visto protagonista il trequartista della Roma dopo l'amichevole di mercoledì sera. Il talento di Massa è sempre più vicino al rinnovo con la Roma, che avverrà senza fretta alla fine del mercato. La differenza, rispetto a ieri, è che da oggi si può escludere che dalla Premier, che ha chiuso ieri la sessione estiva, possano arrivare offerte monstre. Almeno per un po'.