Cengiz Ünder ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Roma Tv tracciando un bilancio della sua esperienza in giallorosso e lanciando i buoni per la prossima stagione:

"Il mio primo anno è stato veramente ottimo, anche il secondo credo sia stato buono. I primi sei mesi ho avuto ottime prestazione e fino all'infortunio di gennaio andava tutto bene poi dopo l'infortunio con il Torino sono rimasto fermo tre mesi. La prima parte è andata bene e credo di aver dato un contributo alla squadra ma nella seconda parte le cose non sono andate bene per tutta la squadra. Spero che quest'anno le cose vadano meglio, siamo una squadra giovane e sono convinto otterremo dei risultati"

"Sono fortunato a giocare nella Roma"

"Ho sempre dichiarato che uno dei miei obiettivi era giocare in un club europeo e sono felice di giocare in una grande squadra come la Roma. Mi ritengo fortunato e spero di giocare qui ancora per tanto tempo e per questo lavoro ogni giorno per ottenere risultati con questa squadra. Sicuramente ci sono stati tanti cambiamenti nella mia vita ma provo un grande orgoglio per il mio paese. Sia personalmente che calcisticamente mi sento diverso, credo di essere cresciuto molto. Conosco bene le mie potenzialità sia in campo che fuori. Ora mi sono abituato al campionato italiano, mi piace giocarci, spero sempre di migliorare. Ora sto lavorando molto bene e credo di essermi abituato al campionato italiano, capisco meglio la mentalità italiana".

Il nuovo Mister

"Fonseca ha dato un grande messaggio alla squadra e come prima impressione posso dire che ha molta grinta. Assomiglia a Di Francesco: entrambi hanno molta grinta negli allenamenti e parlano molto con i giocatori, questo per noi è importante. Credo che così possiamo fare bene il campionato perché dopo ogni allenamento parliamo e analizziamo il lavoro, questo ci permette di avere gli schemi bene in mente e di essere pronti sul campo". 

Gli allenamenti con Fonseca

"Che dire, gli allenamenti sono davvero molto faticosi, ma naturalmente la preparazione deve essere così e noi ci siamo abituati. È lavorando sempre di più ogni giorno che cresciamo. Certamente è faticoso, ma dopo aver fatto una bella stagione capisci l'importanza di tutto questo. Dopo ogni sessione vai a casa e cerchi il letto per sdraiarti. Io mi stanco molto ma non mi arrendo e continuerò a lavorare al meglio".

Il duello con Spinazzola

"Sono molto contento che un giocatore come Spinazzola sia arrivato qui non posso dire altro che ringraziarlo per quello che ha detto. Ho giocato una volta contro di lui e devo dire che è un grande giocatore e sono contento di giocare insieme".

"I tifosi meritano la Champions"

"Mi auguro una buona stagione per noi, abbiamo buoni giocatori e credo che il percorso intrapreso sia quello giusto. Sto lavorando tanto, siamo uniti in campo e raggiungeremo dei risultati. Ci sono giocatori giovani e ci sono giocatori di esperienza e penso che riusciremo a legare bene. Mi auguro che questa stagione vada bene. Penso che raggiungeremo la Champions, ce lo meritiamo noi e lo meritano i nostri tifosi. Quest'anno mi sento in ottima forma, mi sono ambientato in Italia e penso di poter fare 12/13 gol e qualche assist in più. Ci credo molto e spero di fare una grande stagione"