Leonardo Spinazzola, arrivato dalla Juventus nella trattativa che ha portato Luca Pellegrini in bianconero, ha rilasciato la sua prima intervista a Roma tv: "È una sensazione bellissima essere qui. Sin da piccolo ho sempre avuto una simpatia per la Roma, da quando c'era Batistuta... io esultavo come lui. Poi la Roma ha sempre giocato bene e mi è sempre piaciuta. Inoltre la città è stupenda, lo stadio anche e il popolo giallorosso è molto caloroso. Sono molto felice".

L'esterno poi parla dei piani del club: "Credo che questo sia un anno zero per la Roma. Come mi hanno spiegato, il progetto prevede tanti giocatori italiani e giovani. Questo è un punto di partenza. Sono contento di far parte di questo nuovo ciclo con un nuovo allenatore: saremo un bel gruppo, io conosco già 7-8 ragazzi dalla Nazionale. Speriamo che ci sarà da divertirsi".

Spinazzola ha fissato gli obiettivi personali e di squadra per la prossima stagione: "Voglio fare un grande campionato, come nelle mie ultime tre stagioni. Sono convinto che anche l'ultimo anno ho fatto bene con la Juventus, anche se ho giocato poco. Voglio poi avere tanta continuità fisica e mentale. Poi c'è anche l'Europeo. che sarà molto importante per gran parte dei giocatori italiani. Siamo in un punto di partenza, vedremo dove arriveremo. A breve c'è il raduno, incontreremo il nuovo mister. Sarà un nuovo progetto: quindi piano piano dobbiamo formare prima il gruppo, poi vediamo il campo cosa dirà".

Leonardo Spinazzola si presenta: "È una sensazione bellissima essere qui. Sin da piccolo ho sempre avuto una simpatia per la Roma, anche perché ha sempre giocato bene - ha detto l'esterno nella sua prima intervista a Roma Tv - Poi la città è stupenda e il popolo molto caloroso. Sono contento di far parte di questo nuovo ciclo con un nuovo allenatore: saremo un bel gruppo".

Ad accoglierlo anche le parole del Ceo Guido Fienga: "Leonardo è un calciatore giovane che ha già accumulato un'importante esperienza nel campionato italiano. Sono certo che si integrerà velocemente nella nostra rosa e che saprà interpretare lo spirito del nostro nuovo allenatore".

di: La Redazione