Il 22 maggio del 2011 allo stadio Olimpico andava in scena Roma-Sampdoria, finita 3-1 per la squadra giallorossa. Al 41' però, un evento ha cambiato la storia: Vincenzo Montella, allora tecnico dei giallorossi, decide di sostituire il capitano Francesco Totti facendo esordire un talento della primavera: Alessandro Florenzi. Il jolly di Acilia, allora 20enne, comincia così la sua carriera con la Roma, prima del prestito al Crotone con cui si metterà in mostra nella serie cadetta. Con la maglia giallorossa ha totalizzato finora 261 presenze segnando 28 gol i totale. Tra tutti impossibile dimenticare quello da metà campo contro il Barcellona nella Champions League della stagione 2015/2016, così come quello nel derby vinto per 4-1 nella stessa stagione. Bellissima anche la sua ultima esultanza nella vittoria per 2-0 contro la Juventus il 12 maggio di quest'anno.