Francesco Totti è entrato nella Hall of Fame del calcio italiano in una cerimonia che si è tenuta questo pomeriggio a Firenze. Dal palco ha rilasciato alcune dichiarazioni:

Con il calcio ti diverti ancora, abbiamo visto anche l'ultimo gol che hai fatto in Kuwait.
Ancora oggi mi diverto. Lì il calcio era un po' diverso, il piede è rimasto quello. È stata la mia fortuna. Ma parte tutta dalla testa, dai sentimenti e dai valori. È stato un mio chiodo fisso fin da bambino, divertirmi con il pallone tra i piedi. Avevo 9 mesi quando ho visto per la prima volta il pallone.

Quanto ti diverti a fare il dirigente ed è vero quello che si legge sui giornali che avrai un nuovo ruolo?
Diciamo che sul rettangolo di gioco mi divertivo di più, era più facile. Da dirigente sto capendo alcuni meccanismi e quello che è uscito sui giornali lo valuteremo, io non ne so niente.

Che cosa hai provato nella tua ultima partita?
La fine di una passione lunga che speravo non finisse mai ma sono sensazioni belle anche queste.

Sull'Italia a Euro 2020?
Io spero di portare fortuna. Abbiamo un grande allenatore e abbiamo una grande squadra. Abbiamo l'occasione di arrivare ai massimi livelli, adesso sta a loro. Noi li spingiamo.