Alla vigilia di Roma-Juventus è ancora da capire se Daniele De Rossi sarà schierato dal primo minuto da Claudio Ranieri. La gara dell'Olimpico è una delle ultime speranze, e forse neanche sufficiente, per i giallorossi di agguantare il quarto posto valido per l'ingresso in Champions.

Guardando i numeri però, risulta chiaro quanto sia determinante la presenza del numero 16. Con lui in campo, che in campionato ha proprio la Juventus come seconda vittima preferita in Serie A  (3 gol contro i bianconeri, meglio solo contro il Chievo con 4), la Roma ha vinto il 53% delle gare disputate. Senza De Rossi, il dato scende vorticosamente al 39%: leader in campo e fuori e assenza pesante quando non c'è. 

In questa stagione negativa per i giallorossi i tanti infortuni subiti dal suo capitano hanno inciso eccome. Dai problemi alla cartilagine del ginocchio, passando per il polpaccio e il bicipite femorale: soltanto 17 presenze in un campionato che difficilmente vedrà la Roma raggiungere il suo obiettivo, anche perché non c'era il suo capitano.