Stephan El Shaarawy ha parlato in zona mista nel post partita di Inter-Roma. Ecco le sue dichiarazioni

Roma Tv

Finalmente la doppia cifra in campionato.
Personalmente è una grande soddisfazione, era un obbiettivo che avevo da inizio stagione e averlo centrato è un motivo di grande soddisfazione. Sono contento anche della prestazione della squadra che in tre partite ha subito solo un gol, è un passo in avanti. Potevamo fare meglio ma ci portiamo a casa il punto.

Rammarico per i punti persi o contento per il punto in ottica Champions?
Per quanto mi riguarda non c'è rammarico, è un punto molto importante in chiave champions, anche perché i risultati sono dalla nostra parte. Siamo entrati con cattiveria per portare a casa il risultato a prescindere dai risultati. Perché anche le partite precedenti, subire pochi gol è un segno di crescita. La Champions è il nostro obbiettivo. Adesso è ancora tutto aperto e fino alla fine dovremo lottare come abbiamo fatto in queste ultime tre partite. Con squadre come l'Inter alla fine rischi di prendere gol se ti difendi troppo, dobbiamo cercare di avere di più il pallino del gioco.

Perché avete un po' sofferto nella ripresa?
Penso sia stato merito dell'Inter che ha subito preso in mano la partita e dal punto di vista difensivo era più difficile giocare la palla. Buttavamo queste palle lunghe su Dzeko che ha fatto un gran lavoro ma dobbiamo aiutarlo di più cercando di giocare un po' di più la palla.

Gli episodi arbitrali?
C'è il Var che cerca di aiutare gli arbitri e ha valutato così. Su Kolarov penso che ci sia stata una spinta, ma alla fine penso siano episodi relativi. Ci portiamo a casa questo punto.