ASCOLTA LA RADIO RADIO  
Gli spogliatoi

Ibañez esulta: "Che personalità". Zalewski: "Bravi a crederci"

Prima il giallo, poi il brasiliano sigla il gol che rimette in partita la Roma a San Siro. Dybala: «Non si molla mai! Un punto importantissimo contro una grande squadra»

Ibanez esulta dopo il gol del 2-1

Ibanez esulta dopo il gol del 2-1 (GETTY IMAGES)

Andrea Di Carlo
09 Gennaio 2023 - 09:30

Dopo 87 minuti di diluvio, ne bastano sei per scorgere tracce di sole anche nella cupa notte di San Siro. Questione di tempismo, di centimetri e di voglia, quelli che Roger Ibañez ha messo nel salto che lo ha portato a staccare, quasi in solitaria, davanti a Tatarusanu. Impatto netto sul pallone e rete che ha permesso di riaprire la sfida con il Milan: «Abbiamo fatto ciò che abbiamo studiato negli allenamenti. Il mister ci ha chiesto questo, di avere sempre pazienza che prima o poi i momenti nelle partite arrivano. Non dobbiamo mai mollare». La felicità del difensore brasiliano era ben visibile sul suo volto: «Abbiamo questa personalità. È stata una partita tosta, ma ce l'abbiamo fatta e un punto fuori casa è importantissimo per noi. Il gol? Sono contento, è anche il compleanno di mio padre e lo dedico a lui. Sono molto contento anche per Abraham, lui deve avere solo pazienza». Il centrale giallorosso si è soffermato poi sulla statistica che vede la Roma fermare le big del campionato: «Possiamo essere anche noi grandi. Giochiamo alla pari con loro: abbiamo fatto punti con Inter e Milan, dovremmo proporre un po' più di gioco, lo sappiamo, ma l’importante è fare punti».

Felice e soddisfatto anche Paulo Dybala, che al termine della gara ha affidato ad un post Instagram il suo pensiero sul pareggio maturato a San Siro: «Non si molla mai! Punto importantissimo contro una grande squadra. Daje Roma». Lettura simile quella di Celik che su Twitter ha espresso tutta la sua gioia: «La Roma ha sempre qualcosa da dire nel finale». Altro protagonista in campo è stato Nicola Zalewski. L’esterno giallorosso ha anche sfiorato il gol nel primo tempo, con un destro finito di poco a lato: «Oggi siamo stati molto bravi a rimanere in partita, anche dopo il 2-0 abbiamo avuto molte occasioni. Ci credevamo, alla fine del primo tempo sull'1-0 sapevamo che ogni occasione poteva essere quella buona per pareggiare. Abbiamo costruito tanto. La qualità sui calci piazzati, avendo giocatori come Dybala e Pellegrini che battono bene, è un’arma in più per noi». Zalewski poi svela come Mourinho abbia preparato la sfida con il Milan: «La mentalità che ci ha dato il mister è quella di lottare su ogni pallone e rimanere in partita fino alla fine. Oggi siamo stati molto bravi a riprenderla a 10 minuti dalla fine, a segnare il gol del 2-1 e a restare in partita. Le occasioni sono state di più a nostro favore e nel finale siamo stati bravi a sfruttarla». Il daje urlato sotto il settore ospiti, accanto ad uno scatenato Smalling, è l’istantanea che Nico si porta dietro della notte di San Siro: «Siamo contenti di aver conquistato un punto contro una grande squadra come il Milan e in un grande stadio. Il nostro obiettivo era quello di ottenere dei punti, siamo stati molto bravi a rimanere in partita fino alla fine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA