La coppa europea

Stasera la Roma Femminile cerca l'impresa in Champions League

Alle 21 le giallorosse sfidano il Wolsfburg nella terza giornata del girone. Grande risposta di pubblico: in oltre 3.000 al Francioni. Diretta tv su Dazn

Il sorriso di Andressa durante la rifinitura di ieri al “Giulio Onesti”

Il sorriso di Andressa durante la rifinitura di ieri al “Giulio Onesti” (As Roma via Getty Images)

23 Novembre 2022 - 10:45

L’avversario più forte che la Roma abbia incontrato nella sua storia. Questa sera alle 21 al Francioni di Latina le giallorosse tornano in campo in Europa per affrontare il Wolfsburg nella terza giornata del girone B di Champions League. 
Due trionfi, tre finali dal 2015 a oggi, 83 partite complessive nella competizione europea e l’ultimo campionato di Germania in tasca: le tedesche sono una superpotenza, senza alcun dubbio la principale candidata per la vittoria del raggruppamento, anche in virtù del grande stato di forma. Al netto delle assenza del difensore Agrez e del secondo portiere  Weiss il Wolfsburg è una squadra che fa dell’intensità il proprio punto di forza e che col suo classico 4-2-3-1 garantisce una qualità che ha poco da invidiare a diverse squadre a livello top europeo. Fino a questo momento in campionato ha vinto 7 gare su 7 facendo 23 gol e subendone 5, oltre a superare con discreta facilità le prime due gare del girone contro St.Polten (4-0 in Germania) e Slavia Praga (2-0 in Repubblica Ceca). Un gruppo abituato a giocare a certi livelli e che rappresenta un test del tutto diverso rispetto a quelli che la Roma ha brillantemente superato finora. Ottenere anche un pareggio contro il Wolfsburg sarebbe già di per sé un’impresa, ma quel che conta di più è il rapportarsi con il loro livello, quello a cui mira il lavoro che il club giallorosso sta compiendo. C’è da dire che forti e in fiducia come oggi le giallorosse non lo sono mai state: campionesse d’inverno in solitaria in Serie A (più 4 sulla Juve seconda), Supercoppa italiana messa in bacheca poco più di due settimane fa e una rosa quasi al completo che si sta abituando ad affrontare tanti impegni ravvicinati. Nell’ultima di campionato è arrivato un 2-0 contro la Sampdoria in cui Spugna ha potuto anche dare un po’ di respiro a Bartoli, Wenninger (90’ in panchina) e Haavi (subentrata solo al 76’), tutte pronte a partire titolari nel 4-3-3 giallorosso anti-Wolfsburg: il capitano sarà il terzino di sinistra con Minami a destra, mentre l’austriaca farà coppia al centro con Linari. In mediana ci saranno la recuperata Andressa (smaltito il problema alla caviglia post Supercoppa), la  migliore in campo domenica contro la Samp Giugliano e l’inesauribile Greggi; il tridente offensivo vedrà Glionna a destra, proprio la numero 11 Haavi a sinistra e Giacinti da centravanti. Eccezion fatta per Di Guglielmo è  l’undici ideale, condizione fondamentale per giocare una gara di tale difficoltà.

Certezza romanista

Per la sfida alle tedesche la Roma avrà anche un appoggio che è già una garanzia, nonostante non si giochi nella Capitale: sono stati venduti oltre 3.000 biglietti per il Francioni di Latina e sarà persino possibile acquistarne allo stadio fino al fischio d’inizio (solo per la tribuna laterale a 5€). Già battuto il record degli oltre 2.300 presenti contro lo Slavia e ora l’obiettivo è il sold out che si raggiungerebbe a quota 3.400. Per chi non dovesse essere presente la gara sarà trasmessa in tv su Dazn.

© RIPRODUZIONE RISERVATA