da Trigoria

VIDEO - Matic: "Mourinho è una delle ragioni per cui ho scelto la Roma"

Il centrocampista giallorosso: "Pellegrini è uno dei giocatori più importanti, avremo un grande feeling. Avevo un paio di offerte, ma la mia idea era di venire qui"

La Redazione
04 Luglio 2022 - 14:02

Oggi è il giorno di Nemanja Matic, il giocatore serbo, arrivato alla Roma a parametro zero dal Manchester United, è stato presentato ai giornalisti nella sala stampa di Trigoria alle 14. Il classe 1988, sbarcato a Roma per visite e firma lo scorso 13 giugno, è già il secondo giocatore ad essere presentato alla stampa dopo Mile Svilar, queste le sue parole:

In italiano o in inglese?
"Datemi tre mesi...(ride, ndr)".

Hai giocato tanti anni con Mourinho, solo Lampard ha giocato con lui più partite di te, il tuo rapporto con lui? Il tuo primo obiettivo?
"Come hai detto giustamente ci conosciamo bene, sono contento di ritrovarlo qui ed è uno dei motivi per cui ho scelto la Roma. La Roma è un grande club, sono felice di farne parte. Solo Lampard ha giocato più partite con lui, cercherò di battere questo record. Sono felice di far parte di questo grande club, con giocatori di grande qualità che sono anche giovani. Non vedo l'ora di iniziare ad allenarmi domani". 

Cosa sta succedendo a Manchester? Perché hai scelto di lasciare la Premier? 
"Dopo otto anni e mezzo volevo una nuova esperienza. Roma è una sfida importante, la Serie A anche. Potevo rimanere in Premier, ma ho deciso di provare in Italia. Ci sono tanti club, è un grande campionato. Convinto di aver fatto la giusta scelta. Lo United è un grande club, migliorerà. Gli auguro il meglio. Da un mese non sono più lì, non so cosa stia successo. Sono contento di aver fatto di uno dei più grandi del mondo".

Pinto ha detto che vi siete messi d'accordo in pochi giorni. Cosa ti ha convinto? La vittoria di un trofeo internazionale ha avuto un peso nella scelta?
"La trattativa è stata breve perché l'ambizione del club è la mia. La finale di Conference non ha influito sulla mia scelta: avevo già deciso dentro la mia testa di venire, niente poteva farmi cambiare idea".

Pellegrini ha caratteristiche simili a Lampard? Potete coesistere a centrocampo? Conosci altri giocatori della Roma? 
"Conosco quasi tutti i giocatori della Roma, ho guardato le partite. Pellegrini è uno dei più importanti, avremo un grande feeling. Domani cominceremo a lavorare insieme. Non menzionerò i nomi perché ne dimenticherei qualcuno, ma abbiamo una grande base di esperti e giovani".

Dall'anno scorso Mourinho cerca un regista classico: può essere il tuo ruolo? Viste le caratteristiche preferisci avere un altro giocatore vicino? Preferisci giocare in un centrocampo a 2 o a 3?
"Per la mia esperienza con José so che può cambiare modulo. Per me stesso ho giocato a 3, è facile adattarmi e fare ovviamente del mio meglio. Dipende dal mister, farò quello che vuole. Al Chelsea ho giocato talvolta a 2 ed altre a 3, al Manchester anche. Posso adattarmi a tutte e due i moduli".

Come mai hai scelto di firmare un anno? Avevi altre offerte? 
"Quando giochi allo United è normale avere altre offerte. La mia idea era venire alla Roma, nella mia testa avevo l'intenzione di venire qui. Avevo un paio di offerte, sono sicuro di non avere sbagliato".

Già l'estate scorsa vi siete sentiti con Mourinho? Quanto ha influito? Vi siete sentiti prima di firmare? 
"Come ho detto, abbiamo un buon rapporto. Siamo rimasti in contatto, ma lo scorso anno non abbiamo parlato di un possibile approdo alla Roma. Ne abbiamo parlato solamente mesi fa. Nel calcio non si sa mai cosa succede. Certo che Mourinho ha influito: mi ha detto che mi voleva, ha influito nella mia decisione. Lui e la Roma era la perfetta combinazione. La mia ambizione e quella del club è la stessa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA